Passero ferito

Ambienti e animali, Fotografie e descrizioni del Regno animale.
Rispondi
evelina
Senior
Messaggi: 4773
Iscritto il: dom 23 ago 2009, 10:18
Cognome: zanella
Nome: evelina
Provenienza: vicenza

Passero ferito

Messaggio da evelina » dom 18 ott 2015, 19:05

Oggi è domenica, allora si mangia le bricciole della torta. ma poverino ha una zampetta con problemi.
Speriamo che si rimetta presto

Evelina
Allegati
014.JPG
014.JPG (106.91 KiB) Visto 2272 volte

Mordasini Eli
Novizio Esperto
Messaggi: 1315
Iscritto il: gio 10 feb 2011, 23:36
Cognome: Mordasini
Nome: Eli
Provenienza: Spruga Ti. CH
Contatta:

Re: Passero ferito

Messaggio da Mordasini Eli » dom 18 ott 2015, 23:13

Cioa Evely

Un passero con una zampetta così non può che seguire ciò che la natura detta...cioé morirà in quanto incapace di nutrirsi in inverno..ma poi altri animali si nutriranno di lui... in natura niente é crudele ma solo necessario...Ciao eli m

fabiophorus
Senior
Messaggi: 3585
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 21:44
Cognome: aste
Nome: fabio
Provenienza: Italy
Località: Ceppone Formicaio

Re: Passero ferito

Messaggio da fabiophorus » dom 18 ott 2015, 23:39

Ciao Evelina e Eli,

questo Topic, sulla sorte del Passero sfortunato, potrebbe anche gettare le basi per un tentativo di approfondimento "esistenziale-filosofico".

Eli, hai scritto: "in Natura niente è crudele ma solo necessario"

Chiedo: allora anche nella specie umana non può esistere la crudeltà, siccome anche la specie umana fa parte della Natura, è figlia della Natura, così come lo è tutto ciò che ci circonda, costruzioni e opere umane comprese, provenendo dall'uomo, che proviene dalla Natura ?

Stagioni Gigi
Principiante
Messaggi: 101
Iscritto il: gio 24 set 2009, 9:59
Cognome: Stagioni
Nome: Gigi
Provenienza: S.S.N.R.

Re: Passero ferito

Messaggio da Stagioni Gigi » lun 19 ott 2015, 18:52

sono convinto che la specie homo abbia l'enorme difetto di essere "intelligente e pensa " e sono convinto che troppo spesso il pensare sia foriero di necessità che ci creiamo artatamente e per perseguire le quali ci comportiamo come la maggior parte degli uomini fa abitualmente : con invidia gelosia truffa cattiveria ..........................................................e e e

Mordasini Eli
Novizio Esperto
Messaggi: 1315
Iscritto il: gio 10 feb 2011, 23:36
Cognome: Mordasini
Nome: Eli
Provenienza: Spruga Ti. CH
Contatta:

Re: Passero ferito

Messaggio da Mordasini Eli » lun 19 ott 2015, 23:22

Pienamente daccordo con Ste Giampi

Dopo 40 anni vissuti e tutt'ora vivo a diretto contatto con la natura e il mondo animale ..posso dire che parecchie cose ..fatti e comportamenti mi sfuggono..ma ogni volta che scopro cose nuove ,,sempre la natura mi sorprende e mi lascia spesso perplesso..sia nel mondo animale che in quelo vegetale...invece per quello umano..quasi mai mi sorprende.poiché .""" essere intelligente """ é capace di tutto.... Ciao eli m

fabiophorus
Senior
Messaggi: 3585
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 21:44
Cognome: aste
Nome: fabio
Provenienza: Italy
Località: Ceppone Formicaio

Re: Passero ferito

Messaggio da fabiophorus » mar 20 ott 2015, 7:52

Gigi e Eli Grazie per i vostri contributi di riflessione.

Capisco il Vostro ragionamento, ma così ragionando si disgiunge la specie umana dalle altre specie viventi,
com'è possibile operare questa separazione ?

è sguardo "antropocentrico" anche questo, se pure al negativo, ma sempre antropocentrico è:
la specie umana possiederebbe "qualcosa di più" delle altre specie viventi, che la fa essere la massimamente crudele,
se vogliamo è vero anche il contrario, la specie umana non solo è capace di massima crudeltà, ma anche di massima empatia, di massimo scrupolo : non si è mai vista, ad esempio, una gallina, che smette di mangiare lombrichi perché non vuole farli soffrire e uccideli.

Ma queste caratteristiche della specie umana come si fanno a considerare distinte/disgiunte dalla Natura? Anche l'umanità è specie animale, figlia della Natura, tutte le sue caratteristiche derivano dalla Natura, a meno che non si orienti diversamente i pensieri e si ipotizzi un Dio creatore, oppure provenienza umana, derivante da esperimenti alieni primordiali.

Cosa sono il Bene e il Male? Esistono in Natura come concetti al di fuori della specie umana?

Mordasini Eli
Novizio Esperto
Messaggi: 1315
Iscritto il: gio 10 feb 2011, 23:36
Cognome: Mordasini
Nome: Eli
Provenienza: Spruga Ti. CH
Contatta:

Re: Passero ferito

Messaggio da Mordasini Eli » mar 20 ott 2015, 23:36

Il bene e il male e in mezzo l'indifferenza sono "cose degli uomini" negli altri esseri viventi in natura non esiste il bene e il male ..salvo se si vuole .la necessità di simbiosi fra madre e figlio,magari solo fatta per portare avanti la specie.

Il concetto BENE MALE é il risultato di lunghe questioni storico-etiche formate da religioni ed etica spesso differenti e relative.

Non mancano gli esempi in natura e nel mondo animale e umano di come questi concetti sono opinabili..

Per la questione antropocentrico..é una questione semplice gli altri animali non sanno scrivere , solo l'uomo é capace di farlo ..diciamo pure che quasi sempre..pensa scrive e parla di se stesso..magari sarà egoismo .

se un lupo preda le pecore non ne uccide solo una, ma parecchie!! Perché?? per empatia con gli altri utenti animalicarnivori e onnivori del bosco??

temi difficili..e troppo lunghi da trattare..in questa sede.ciao a voi tutti eli m

Giando
Novizio
Messaggi: 549
Iscritto il: mar 5 feb 2008, 15:22
Cognome: Donà
Nome: Gianluca
Provenienza: Italia
Località: Padova

Re: Passero ferito

Messaggio da Giando » mar 20 ott 2015, 23:54

Ciao a Tutti,
scusatemi ma io non starei tanto lì a pensarci o ad aspettare il decorso naturale degli eventi: Evelina, se fossi in grado di prenderlo chiamerei i volontari Lipu di zona e glielo porterei, magari riescono a salvarlo! :ambul:
Ciao,
Gian :bye:

fabiophorus
Senior
Messaggi: 3585
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 21:44
Cognome: aste
Nome: fabio
Provenienza: Italy
Località: Ceppone Formicaio

Re: Passero ferito

Messaggio da fabiophorus » mer 21 ott 2015, 8:31

Mordasini Eli ha scritto:Il bene e il male e in mezzo l'indifferenza sono "cose degli uomini" negli altri esseri viventi in natura non esiste il bene e il male ..salvo se si vuole .la necessità di simbiosi fra madre e figlio,magari solo fatta per portare avanti la specie.

Il concetto BENE MALE é il risultato di lunghe questioni storico-etiche formate da religioni ed etica spesso differenti e relative.

Non mancano gli esempi in natura e nel mondo animale e umano di come questi concetti sono opinabili..
...appunto!

quindi i nostri giudizi sulla crudeltà della specie umana, o sul suo impatto negativo nell'ecosistema, tanto per fare un paio di esempi luoghi-comuni, su cosa si basano? su etiche e morali sempre inventate e relative, sempre mutevoli, artefatti del pensiero umano? ma il pensiero umano è sempre prodotto di quella stessa Natura da cui proviene tutto il resto.................

mykol
Senior
Messaggi: 9073
Iscritto il: dom 3 giu 2007, 23:15
Cognome: Baiano
Nome: Giorgio
Provenienza: Italia

Re: Passero ferito

Messaggio da mykol » mar 2 feb 2016, 9:58

secondo me il discorso è più semplice. In natura gli esemplari più deboli (per qualsiasi motivo ...) soccombono ed i più "forti" sopravvivono fino quando anche loro diventeranno deboli ...

Che la natura sia bella, buona, ecc... è una balla colossale, essa è perfetta nei suoi meccanismi e regole ma guai ... ai vinti...
essa è violenta, spietata ma è giusto che sia così perché lo scopo finale è la salvaguardia delle specie che si realizza mediante il sacrificio degli individui più deboli, non in grado di assicurarla...

La specie umana invece ha imboccato (ovviamente da tempo immemorabile) una via diversa, modificando e, sovente sostituendo, le regole ed i comportamenti naturali (basta vedere le polemiche di questi giorni sulla famiglia, ecc...).

Se tutto ciò sia bene o male è un altro discorso ... mi permetto solo di dire che se si imbocca questa strada bisognerebbe percorrerla fino in fondo (modificazioni genetiche, sostituzione di geni difettosi per combattere malattie, ecc..., ecc...).

A me sembra una strada troppo egoista perché in questo contesto tutti rivendicano diritti ma nessuno parla di doveri verso la nostra specie, la natura (essa diventa solo oggetto di discussioni da salotto od il modo per prcurarsi benefit) ...

Rispondi

Torna a “Zoologia”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti