Russula olivacea

Russulaceae: Lactarius, Russula
DanieleU
Novizio
Messaggi: 541
Iscritto il: lun 3 mag 2010, 11:22
Cognome: Uboldi
Nome: Daniele
Provenienza: Milano

Re: Russula olivacea

Messaggio da DanieleU » mer 10 ott 2012, 16:22

Gianni, capisco la difficoltà ma va anche detto che senza la buona volontà e la voglia di capire non si va da nessuna parte.
Ci deve essere un approccio corretto all'argomento e, in definitiva, bisogna rispondere a questa domanda: " i metodi statistici servono agli studi micologici?" A cui, ovviamente, ne va accompagnata un'altra: " mi basta quello che so, oppure voglio migliorare le mie conoscenze ?"
Se la risposta è positiva a tutte e due le domande la strada sarà in discesa; altrimenti è inutile anche iniziare.

Sappiamo tutti che siamo in una fase di grandi trasformazioni nello studio dei funghi.
La biologia molecolare è entrata prepotentemente in campo ed ha messo in evidenza come la micologia descrittiva, basata sulle osservazioni macro e microscopiche, da sola non basti.
Ognuno ha il diritto di dire: " io fino a qui arrivo ma oltre non me la sento o non voglio andare".
Resta il fatto che, rispetto alla scienza di questa disciplina che evolve, diventa problematico tenere il passo.

Un altro aspetto riguarda il livello di comprensione dei fenomeni.
Si può benissimo utilizzare software statistici senza avere una conoscenza dei metodi: basta inserire i dati e copiare i risultati.
Volendo posso benissimo sviluppare i test su foglio elettronico e metterli in rete ma serve usarli senza comprendere il loro significato?
Mi viene in mente un esempio: molti testi di micologia riportano che, per avere delle misure campionarie attendibili, bisogna misurare 32 spore.
Ah si, mi viene da chiedere, e perchè non trentuno o trentatre?
Se sono trentadue ci sarà un motivo, almeno nelle intenzioni del proponente.
In realtà non esiste un numero "magico" di spore da misurare: dipende dalla specie.
Su questo tema si sono sbizzarriti fior fiore di micologi ma un discorso statisticamente corretto che affronti il tema con il necessario rigore non l'ho ancora visto.
Per cui, come succede sempre nei casi dubbi, o ci si attiene alla lettera delle "prescrizioni" oppure si fa di testa propria.

:bye:

gambr
Senior
Messaggi: 2919
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 22:11
Cognome: ------
Nome: Gianni
Provenienza: Udine

Re: Russula olivacea

Messaggio da gambr » ven 12 ott 2012, 10:09

Daniele, questo (fortunatamente D:) lo capisco e concordo con te.
Io sono di quelli che se no ncapisco non riesco ad applicarlo. Sono andato a rivedermi i concetti di statistica da te introdotti e li avevo capiti (almeno fino a un certo punto). Non utilizzandoli pero` poi tendo a dimenticarmeli e tornare a rivedere i concetti ... beh ecco, siamo d'accordo che i concetti vanno spiegati ma ci vuole anche una parte (mi riferisco al tuo lubro ad esempio) pratica da prendere e applicare senza andare a rivedersi i concetti. Ad esempio va bene sapere che per comprimere un file audio in mp3 dietro l'algoritmo c'e` la teoria della rappresentazione del segnale nel dominio spettrale e la Trasformata di Fourier, ma non per questo ogni volta che creo un mp3 devo per forza ricordarmi la dimostrazione di un teorema :D. Ho estremizzato ma spero di aver espresso un concetto.

Ciao
Gianni

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti