Boletus satanas f. xanthoide

Boletaceae, Gomphidiaceae, Paxillaceae, Boletales non determinati
Rispondi
Fernando
Messaggi: 27
Iscritto il: sab 11 giu 2011, 9:20
Cognome: Ambrosi
Nome: Fernando
Provenienza: Verona

Boletus satanas f. xanthoide

Messaggio da Fernando » lun 31 ott 2011, 9:47

Sicuramente raro e forse confuso con altri boleti, come nel caso segnalatomi dal collega, che lo ha fotografato e determinato. Il tutto a seguito di una 'leggera' intossicazione di padre e figlio cercatori, che lo hanno raccolto scambiandolo per B.fechtneri.
Trovato sul monte Baldo in agosto, sotto faggio, questo B.satanas mimetizzato da pori gialli è conosciuto in natura, con qualche citazione, ma per quanto ne so, non ancora validamente descritto in letteratura !!.
Grazie anticipate per le vostre considerazioni.
Ciao
Allegati
Boletus satanas f. xanthoide.jpg
Boletus satanas f. xanthoide.jpg (87.3 KiB) Visto 2289 volte

mauroboleto
Novizio
Messaggi: 512
Iscritto il: mar 25 mag 2010, 11:27
Cognome: manavella
Nome: mauro
Provenienza: bagnolo piemonte
Località: Bagnolo Piemonte (CN)

Re: Boletus satanas f. xanthoide

Messaggio da mauroboleto » lun 31 ott 2011, 10:40

Ciao Fernando,
bellissimo esemplare con portamento "satanico"; visto solo in foto effettivamente sembrerebbe uno degli "appendiculati".
vedo satanas non comunemente e meno ancora le sue forme xantoidi quindi non ti sono di aiuto.
per curiosiosità sai se il viraggio è simile ai satanas tipici?
ciao
mauro manavella

DanieleU
Novizio
Messaggi: 541
Iscritto il: lun 3 mag 2010, 11:22
Cognome: Uboldi
Nome: Daniele
Provenienza: Milano

Re: Boletus satanas f. xanthoide

Messaggio da DanieleU » lun 31 ott 2011, 11:02

Io rovescerei i termini della questione.
La determinazione dei funghi, nello specifico delle boletales, avviene tramite l'individuazione di caratteri ( taxon).
Di solito questi caratteri sono evidenti e derimenti (proporzioni pileo/gambo, forma del gambo, dimensione dei pori in maturità, colore dei pori e dei tuboli, untuosità o meno della superficie pileica, presenza/assenza di reticolo e via dicendo).
La forma xanthoide costituisce la privazione, per ragioni non ancora ben chiare , di caratteri tali da "denaturare" la specie; nel caso in questione del B. satanas.

Da un punto di vista determinativo c'è poco da aggiungere: si tratta di caratteri che dovrebbero essere rinvenuti e di cui, invece, il fungo è privo.
Da un punto di vista descrittivo, dunque biologico, fenologico, pedologico probabilmente c'è molto da dire.
Ma questo è un'altro discorso.

fabiophorus
Senior
Messaggi: 3622
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 21:44
Cognome: Aste
Nome: Fabio
Provenienza: Ferrania (SV)
Località: Ceppone Formicaio

Re: Boletus satanas f. xanthoide

Messaggio da fabiophorus » lun 31 ott 2011, 12:56

:) ...bello!...ti dirò...a me ricorda anche un esemplare un po decolorato di Boletus pulchrotinctus :)

mykol
Senior
Messaggi: 9103
Iscritto il: dom 3 giu 2007, 23:15
Cognome: Baiano
Nome: Giorgio
Provenienza: Italia

Re: Boletus satanas f. xanthoide

Messaggio da mykol » lun 31 ott 2011, 14:12

secondo me, solo da questa foto, è indeterminabile. Il portamento sembra da satanas, torosus, xanthocyaneus, ecc... ma ovviamente, senza altri elementi (ma anche con) si può dire dire di questo esemplare tutto ma anche il contrario ...

Se lui dice che è un satanas avrà i suoi motivi, ma noi non li conosciamo ...

Il pulchrotinctus di solito non è così tozzo e massiccio, però ci può stare, ma i colori non sono i suoi. Poi non si vede nemmeno se ha il reticolo o meno ...

Infine come diceva Moser "Eine Pilze, keine Pilze !"

gambr
Senior
Messaggi: 2926
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 22:11
Cognome: ------
Nome: Gianni
Provenienza: Udine

Re: Boletus satanas f. xanthoide

Messaggio da gambr » lun 31 ott 2011, 15:47

Anch'io sono scettico. Per me la cuticola non è da satanas. Anche se fosse una forma xanthoide per me la cuticola è poco bianca come di solito trovo in satanas. Chi ha avuto problemi dopo il pasto sicuro non ha mangiato solo questo esemplare, quindi si può essere intossicato anche con altro.

Ciao
Gianni

mfilippa
Senior
Messaggi: 5368
Iscritto il: ven 5 ott 2007, 19:23
Cognome: Filippa
Nome: Mario
Provenienza: Agliano Terme (AT)
Località: Agliano Terme (AT)

Re: Boletus satanas f. xanthoide

Messaggio da mfilippa » lun 31 ott 2011, 23:52

In effetti in mancanza di ulteriori notizie è un po' naturale essere scettici, Fernando.
Per esempio non mi è chiaro questo:
segnalatomi dal collega, che lo ha fotografato e determinato. Il tutto a seguito di una 'leggera' intossicazione di padre e figlio cercatori, che lo hanno raccolto scambiandolo per B.fechtneri.
se padre e figlio lo hanno raccolto, mangiato e si sono intossicati, il tuo collega sarà intervenuto dopo il fattaccio, quindi l'esemplare della foto non è uno di quelli effettivamente consumati.
La eventuale forma xanthoide si presenta alquanto difficilmente in molti esemplari, normalmente se il bosco è pieno di esemplari "normali" quelli xanthoidi sono una ristretta minoranza...
Quindi appare comunque più probabile una intossicazione dovuta a qualcos'altro... Magari allo stesso B. fechtneri, chissà...

Fernando
Messaggi: 27
Iscritto il: sab 11 giu 2011, 9:20
Cognome: Ambrosi
Nome: Fernando
Provenienza: Verona

Re: Boletus satanas f. xanthoide

Messaggio da Fernando » mar 1 nov 2011, 0:35

Per quanto mi è stato riferito, il viraggio lento all'azzurro nella norma.

Purtroppo è l'unica foto e concordo che non sono evidenti ulteriori caratteri identificativi, ma conosco la pignoleria dell'amico determinatore.

Infine è anche vero che l'intossicazione, potrebbe essere stata causata da altro e anche i cercatori più esperti possono sbagliare, ma questa è stata la prima ed unica volta.

Ciao a tutti

fabiophorus
Senior
Messaggi: 3622
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 21:44
Cognome: Aste
Nome: Fabio
Provenienza: Ferrania (SV)
Località: Ceppone Formicaio

Re: Boletus satanas f. xanthoide

Messaggio da fabiophorus » mar 1 nov 2011, 9:51

Grazie per le ulteriori informazioni Fernando :)

Se non ricordo male anche pulchrotinctus è considerato lievemente tossico, penso anche meno di satanas; sapete qualcosa di più riguardo alla tossicità o meno di pulchrotinctus e di questo gruppo di Boleti?


:cin:

mykol
Senior
Messaggi: 9103
Iscritto il: dom 3 giu 2007, 23:15
Cognome: Baiano
Nome: Giorgio
Provenienza: Italia

Re: Boletus satanas f. xanthoide

Messaggio da mykol » mar 1 nov 2011, 15:40

parlare di commestibilità e tossicità è sempre molto delicato e bisogna sempre andare molto cauti, ma ti posso dire che i pulchrotinctus che crescono nella Langa Albese venivano regolarmente (e con molta soddisfazione ) mangiati.

Un mio amico che vendeva il vino nella zona di Milano (quando era più giovane) organizzava la domenica, per i suoi clienti, pranzi luculliani di cui il pulchrotinctus (ben cotto, che trovava in grandi quantità) assieme ad occasionali luridus, torosus, ecc... costituiva il "piatto forte". Non mi risulta che qualcuno abbia mai avuto problemi ....

Invece, lo stesso, da lui assaggiato crudo, gli ha causato disturbi...

fabiophorus
Senior
Messaggi: 3622
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 21:44
Cognome: Aste
Nome: Fabio
Provenienza: Ferrania (SV)
Località: Ceppone Formicaio

Re: Boletus satanas f. xanthoide

Messaggio da fabiophorus » mar 1 nov 2011, 16:22

Grazie Mykol! Quindi sembrerebbe una lieve tossicità termolabile, anche per pulchrotinctus, caratteristica comune anche a molti altri Boleti: luridi...ecc....

mfilippa
Senior
Messaggi: 5368
Iscritto il: ven 5 ott 2007, 19:23
Cognome: Filippa
Nome: Mario
Provenienza: Agliano Terme (AT)
Località: Agliano Terme (AT)

Re: Boletus satanas f. xanthoide

Messaggio da mfilippa » mar 1 nov 2011, 17:15

:nono: non credo si possa paragonare B. pulchrotinctus (che ha dato intossicazioni anche da cotto a quanto diceva Artù in altro topic tempo fa) a B. luridus o B. erythropus...

fabiophorus
Senior
Messaggi: 3622
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 21:44
Cognome: Aste
Nome: Fabio
Provenienza: Ferrania (SV)
Località: Ceppone Formicaio

Re: Boletus satanas f. xanthoide

Messaggio da fabiophorus » mar 1 nov 2011, 17:23

:) ...secondo me ha ragione Giorgio quando dice che la tossicità o commestibilità delle specie fungine è argomento assai-assai delicato!...la mia conclusione personale è: tutte le specie sono da sconsigliare sia crude che cotte! :D

mykol
Senior
Messaggi: 9103
Iscritto il: dom 3 giu 2007, 23:15
Cognome: Baiano
Nome: Giorgio
Provenienza: Italia

Re: Boletus satanas f. xanthoide

Messaggio da mykol » mar 1 nov 2011, 23:49

anch'io la penso come te, Fabio !

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 10 ospiti