Hyaloscypha aureliella (Nyl.) Huhtinen

Ritrovamenti e discussioni sui funghi di Specie determinate della Divisione Ascomycetes
Rispondi
Giando
Novizio
Messaggi: 549
Iscritto il: mar 5 feb 2008, 15:22
Cognome: Donà
Nome: Gianluca
Provenienza: Italia
Località: Padova

Hyaloscypha aureliella (Nyl.) Huhtinen

Messaggio da Giando » lun 31 dic 2012, 1:54

Ciao,
trovati ieri in pineta marittima vicino alla spiaggia, su resti di tronchi (probabile pino a due aghi ma c'è anche del leccio) decorticati e in fase di decomposizione, piccolissimi, meno di mezzo mm.
Micro difficile, almeno per me, soprattutto nell'individuare le parafisi.
Allego un po di foto fatte in acqua nella speranza che, seppur pessime, possano dare qualche indicazione.
Peli con incrostazioni su tutta la lunghezza, parafisi cilindracee, a mio avviso appena ingrossate all'apice (anch'esse incrostate???).
Spore 8.5/7.7-2/2.7 µm
Aschi 40/52-4.5/5.6 µm
Grazie.
Gian
Allegati
Hyaloscypha aureliella.JPG
Hyaloscypha aureliella.JPG (142.64 KiB) Visto 3662 volte
Hyaloscypha aureliella.JPG
Hyaloscypha aureliella.JPG (201.39 KiB) Visto 3662 volte
Ultima modifica di Giando il mar 8 gen 2013, 23:13, modificato 6 volte in totale.

Giando
Novizio
Messaggi: 549
Iscritto il: mar 5 feb 2008, 15:22
Cognome: Donà
Nome: Gianluca
Provenienza: Italia
Località: Padova

Re: Hyaloscypha aureliella (Nyl.) Huhtinen

Messaggio da Giando » lun 31 dic 2012, 1:55

Parafisi
Allegati
Parafisi.jpg
Parafisi.jpg (47.34 KiB) Visto 3845 volte
Parafisi 1.jpg
Parafisi 1.jpg (52.98 KiB) Visto 3845 volte

Giando
Novizio
Messaggi: 549
Iscritto il: mar 5 feb 2008, 15:22
Cognome: Donà
Nome: Gianluca
Provenienza: Italia
Località: Padova

Re: Hyaloscypha aureliella (Nyl.) Huhtinen

Messaggio da Giando » lun 31 dic 2012, 1:56

.
Allegati
Parafisi 2.jpg
Parafisi 2.jpg (54.94 KiB) Visto 3845 volte

Giando
Novizio
Messaggi: 549
Iscritto il: mar 5 feb 2008, 15:22
Cognome: Donà
Nome: Gianluca
Provenienza: Italia
Località: Padova

Re: Hyaloscypha aureliella (Nyl.) Huhtinen

Messaggio da Giando » lun 31 dic 2012, 1:56

Aschi
Allegati
Asco.jpg
Asco.jpg (44.29 KiB) Visto 3845 volte
Aschi 1.jpg
Aschi 1.jpg (52.78 KiB) Visto 3845 volte

Giando
Novizio
Messaggi: 549
Iscritto il: mar 5 feb 2008, 15:22
Cognome: Donà
Nome: Gianluca
Provenienza: Italia
Località: Padova

Re: Hyaloscypha aureliella (Nyl.) Huhtinen

Messaggio da Giando » lun 31 dic 2012, 1:57

Spore
Allegati
Spore.jpg
Spore.jpg (41.74 KiB) Visto 3845 volte

Giando
Novizio
Messaggi: 549
Iscritto il: mar 5 feb 2008, 15:22
Cognome: Donà
Nome: Gianluca
Provenienza: Italia
Località: Padova

Re: Hyaloscypha aureliella (Nyl.) Huhtinen

Messaggio da Giando » lun 31 dic 2012, 1:58

Peli
Allegati
Peli.jpg
Peli.jpg (53.56 KiB) Visto 3845 volte

Stinkhorn
Senior
Messaggi: 3502
Iscritto il: mer 28 nov 2007, 15:53
Cognome: Carbone
Nome: Matteo
Provenienza: Genova
Località: Genova

Re: Hyaloscypha aureliella (Nyl.) Huhtinen

Messaggio da Stinkhorn » lun 31 dic 2012, 3:49

Ciao Gian!

Come al solito trovi cosette interessanti!! ;)

Allora... partiamo dalla tua domanda iniziale... parliamo in generale, quindi senza entrare troppo in studi approfonditi e specialistici che ci porterebbero a dover prendere posizioni disutili in questo contesto! :D
Dasyscyphus = Lachnum e quindi da escludere per via di una micro un po' differente, prime tra tutti le parafisi! :D

La tua raccolta ha una microscopia perfettamente compatibile (peli esterni in primis!!!) invece con il secondo genere da te indicato e quindi: Hyaloscypha! ;) (con la "Y", ricordati di cambiare il titolo appena puoi! ;) )
(Riguardo ai peli esterni, possiedono una sorta di essudato dorato molto tipico di questo genere! :D )

Per la specie, la questione è un pochino più complicata! Al momento non ti sto scivendo da casa e quindi, se da un lato ti so confermare agevolmente il genere, dall'altro non ti so assolutamente indicare una specie plausibile! :D
Ad ogni modo a casa ho la monografia di Seppo Huhtinen sul genere (e generi affini), più altri testi specialistici! Quindi, appena riesco butto un occhio e ti dico! ok?

Nel frattempo, vedo che gli aschi hanno i croziers, ma non mi scrivi la lunghezza dei peli, e poi mi servirebbe sapere con precisione la misura e forma sporale! ok?

Ancora bravo! ;)

:bye: Matte

Mordasini Eli
Novizio Esperto
Messaggi: 1315
Iscritto il: gio 10 feb 2011, 23:36
Cognome: Mordasini
Nome: Eli
Provenienza: Spruga Ti. CH
Contatta:

Re: Hyaloscypha aureliella (Nyl.) Huhtinen

Messaggio da Mordasini Eli » lun 31 dic 2012, 13:44

Ciao

Su Conifera cresce H. leuconica che ha spore con 2 piccole guttule e i peli senza setti

H. hyalina cresce su latifoglie e ha spore appena più grandi settati.

Il genere Hyaloscypha ha almeno 30 specie ...quasi tutte uguali o con caratteri discriminanti minimi,a volte solo il Substrato.

Quindi buon lavoro di approfondimento.
Ciao a te e a tutti Eli m :bye:

Stinkhorn
Senior
Messaggi: 3502
Iscritto il: mer 28 nov 2007, 15:53
Cognome: Carbone
Nome: Matteo
Provenienza: Genova
Località: Genova

Re: Hyaloscypha aureliella (Nyl.) Huhtinen

Messaggio da Stinkhorn » lun 31 dic 2012, 18:31

Eccomi Gian!

allora, se riesci a dirmi quanto segue riusciremo a raggiungere una determinazione abbastanza affidabile! :D Ho già un'idea ma andiamo passo passo! :D

- fai un vetrino in melzer e guarda se l'intera sezione ha una qualche reazione (destrinoide - nulla - amiloide)
- già che ci sei controlla bene anche l'eventuale reazione amiloide del poro apicael dell'asco!
- misura ancora qualche spora giusto per capirne la lunghezza massima!
- riesci mica a fare una foto alla punta dei peli? Mi sembra "arrotondata" (= non appuntita), confermi?

Questo è quanto! :D

:bye: Matte

Giando
Novizio
Messaggi: 549
Iscritto il: mar 5 feb 2008, 15:22
Cognome: Donà
Nome: Gianluca
Provenienza: Italia
Località: Padova

Re: Hyaloscypha aureliella (Nyl.) Huhtinen

Messaggio da Giando » lun 31 dic 2012, 18:54

Grazie Matteo, grazie Eli,
controllo quanto prima possibile come da indicazioni!
I peli raggiungono i 50 micron, ma con i prossimi vetrini faccio altri misurazioni.
Buona serata a Tutti e, per ora, buona fine d'anno!
Gian :bye:

mykol
Senior
Messaggi: 9070
Iscritto il: dom 3 giu 2007, 23:15
Cognome: Baiano
Nome: Giorgio
Provenienza: Italia

Re: Hyaloscypha aureliella (Nyl.) Huhtinen

Messaggio da mykol » lun 31 dic 2012, 19:52

Il genere Hyaloscypha ha almeno 30 specie ...quasi tutte uguali o con caratteri discriminanti minimi,a volte solo il Substrato
Ma se la sola differenza è data dal substrato perché si considerano specie diverse ?

Giando
Novizio
Messaggi: 549
Iscritto il: mar 5 feb 2008, 15:22
Cognome: Donà
Nome: Gianluca
Provenienza: Italia
Località: Padova

Re: Hyaloscypha aureliella (Nyl.) Huhtinen

Messaggio da Giando » mer 2 gen 2013, 23:40

Stinkhorn ha scritto:Eccomi Gian!

allora, se riesci a dirmi quanto segue riusciremo a raggiungere una determinazione abbastanza affidabile! :D Ho già un'idea ma andiamo passo passo! :D

- fai un vetrino in melzer e guarda se l'intera sezione ha una qualche reazione (destrinoide - nulla - amiloide)
- già che ci sei controlla bene anche l'eventuale reazione amiloide del poro apicael dell'asco!
- misura ancora qualche spora giusto per capirne la lunghezza massima!
- riesci mica a fare una foto alla punta dei peli? Mi sembra "arrotondata" (= non appuntita), confermi?

Questo è quanto! :D

:bye: Matte
Ciao Matteo,
finalmente ho trovato un attimo, e Ti confesso che la micro non è stata per me un gioco da ragazzi, quindi portate tutti pazienza per le foto!
Rispondo alle Tue domande:
- Aschi con apice nettamente blu, amiloidi: tale colorazione è limitata alla parte apicale ma non alle pareti; ma cosa mi dici poi di quella colorazione rosso mattone che alcuni aschi assumono?
- Ho misurato spore fino a 9.8/2.6 µm, probabilmente maturate in frigo.
- I peli sono acuminati, tendono a rastremarsi dalla base all'alice, ma la piunta mi sembra sicuramente arrotondata.
Confermo poi che ho visto croziers chiaramente conformati, seppur rari.
Se devo rifare qualcosa dimmi pure, rimetto tutto in frigo per ora.
Grazie ancora e ciao,
Gian :bye:
Allegati
Aschi apice amiloide.jpg
Aschi apice amiloide.jpg (36.42 KiB) Visto 3773 volte
Aschi con reazione rossastra.jpg
Aschi con reazione rossastra.jpg (61.74 KiB) Visto 3773 volte
Ultima modifica di Giando il mer 2 gen 2013, 23:43, modificato 1 volta in totale.

Giando
Novizio
Messaggi: 549
Iscritto il: mar 5 feb 2008, 15:22
Cognome: Donà
Nome: Gianluca
Provenienza: Italia
Località: Padova

Re: Hyaloscypha aureliella (Nyl.) Huhtinen

Messaggio da Giando » mer 2 gen 2013, 23:40

Spore mature
Allegati
Spore.jpg
Spore.jpg (49.29 KiB) Visto 3773 volte

Giando
Novizio
Messaggi: 549
Iscritto il: mar 5 feb 2008, 15:22
Cognome: Donà
Nome: Gianluca
Provenienza: Italia
Località: Padova

Re: Hyaloscypha aureliella (Nyl.) Huhtinen

Messaggio da Giando » mer 2 gen 2013, 23:41

Peli :bye:
Allegati
Peli 1.jpg
Peli 1.jpg (51.5 KiB) Visto 3773 volte
Peli 2.jpg
Peli 2.jpg (43.9 KiB) Visto 3773 volte

Stinkhorn
Senior
Messaggi: 3502
Iscritto il: mer 28 nov 2007, 15:53
Cognome: Carbone
Nome: Matteo
Provenienza: Genova
Località: Genova

Re: Hyaloscypha aureliella (Nyl.) Huhtinen

Messaggio da Stinkhorn » ven 4 gen 2013, 0:16

Ciao Gian,
allora... con le indicazioni da te fornite direi che la micro coincide bene con Hyaloscypha aureliella (Nyl.) Huhtinen, che sembrerebbe (tra l'altro) essere specie piuttosto comune su Pinus. :D

Le spore asettate, aguttulate, mediamente piccole (rispetto ad altre specie del genere) + aschi con croziers e poro molto amiloide + peli esterni lageniformi con resina (se osservata in H2O, ma dissolventesi in svariati reagenti) e apice arrotondato, sono i caratteri che mi hanno portato in quella direzione! ;)

Quello che mi chiedi sul contenuto degli aschi, viene riportato da Huhtinen per diverse specie laddove viene scritto "contenuto arancione in Melzer". Credo quindi che non sia da ritenersi un carattere tassonomicamente rilevante! ;)

In definitiva, non sono un esperto del genere, che non ho mai avuto il piacere di studiare bene, ma direi che coincide piuttosto bene tutto per la specie che ti ho indicato! ;)

Questo è quanto! :D

:bye: Matte

mfilippa
Senior
Messaggi: 5289
Iscritto il: ven 5 ott 2007, 19:23
Cognome: Filippa
Nome: Mario
Provenienza: Agliano Terme (AT)
Località: Agliano Terme (AT)

Re: Hyaloscypha aureliella (Nyl.) Huhtinen

Messaggio da mfilippa » ven 4 gen 2013, 2:28

Il colore bruno-rossastro, bruno-arancione in Melzer/Lugol, cioè la reazione destrinoide o pseudoamiloide, è piuttosto comune negli aschi giovani di molti ascomiceti. Il plasma presenta questa reazione quando non ci sono ancora le spore, poi quando l'asco è maturo la reazione non si verifica più.
Può anche darsi che la reazione abbia valore sistematico, ma non credo fra specie di uno stesso genere.
:bye:

Giando
Novizio
Messaggi: 549
Iscritto il: mar 5 feb 2008, 15:22
Cognome: Donà
Nome: Gianluca
Provenienza: Italia
Località: Padova

Re: Hyaloscypha aureliella (Nyl.) Huhtinen

Messaggio da Giando » sab 5 gen 2013, 1:28

Grazie 1000 Matteo per la determinazione e per tutte le preziose indicazioni! Farò tesoro.
Grazie anche a Te Mario.
Buon w.e. a Tutti,
Gian :bye:

moscardino
Novizio
Messaggi: 894
Iscritto il: sab 14 apr 2007, 8:38
Cognome: Gennari
Nome: Antonio
Provenienza: Italia

Re: Hyaloscypha aureliella (Nyl.) Huhtinen

Messaggio da moscardino » sab 5 gen 2013, 9:17

Braviiiiiii :applause:

Ruspista
Novizio
Messaggi: 722
Iscritto il: sab 14 apr 2007, 15:29
Cognome: Signorini
Nome: Danilo
Provenienza: Verona
Località: verona

Re: Hyaloscypha aureliella (Nyl.) Huhtinen

Messaggio da Ruspista » dom 27 gen 2013, 16:27

:)ciao
complimenti ragazzi
:bye: :applause:

Rispondi

Torna a “Ascomycetes”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti