Boletus edulis (Nel "deserto" Boletus edulis..)

Boletaceae, Gomphidiaceae, Paxillaceae, Boletales non determinati
Rispondi
fabiophorus
Senior
Messaggi: 3625
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 21:44
Cognome: Aste
Nome: Fabio
Provenienza: Ferrania (SV)
Località: Ceppone Formicaio

Boletus edulis (Nel "deserto" Boletus edulis..)

Messaggio da fabiophorus » mer 12 ott 2011, 21:09

:arreso: :) :arreso:
Allegati
Boletus  edulis.jpg
Boletus edulis.jpg (185.08 KiB) Visto 3152 volte
Boletus edulis 2.jpg
Boletus edulis 2.jpg (158.47 KiB) Visto 3149 volte
Ultima modifica di fabiophorus il mer 12 ott 2011, 21:17, modificato 1 volta in totale.

fabiophorus
Senior
Messaggi: 3625
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 21:44
Cognome: Aste
Nome: Fabio
Provenienza: Ferrania (SV)
Località: Ceppone Formicaio

Re: Boletus edulis (Nel "deserto" Boletus edulis..)

Messaggio da fabiophorus » mer 12 ott 2011, 21:14

:arreso: :arreso: :arreso:
Allegati
Boletus edulis 1.jpg
Boletus edulis 1.jpg (186.44 KiB) Visto 3149 volte
Boletus edulis 2.jpg
Boletus edulis 2.jpg (202.19 KiB) Visto 3149 volte

mykol
Senior
Messaggi: 9107
Iscritto il: dom 3 giu 2007, 23:15
Cognome: Baiano
Nome: Giorgio
Provenienza: Italia

Re: Boletus edulis (Nel "deserto" Boletus edulis..)

Messaggio da mykol » mer 12 ott 2011, 21:24

nonostante il secco ...

mauroboleto
Novizio
Messaggi: 513
Iscritto il: mar 25 mag 2010, 11:27
Cognome: manavella
Nome: mauro
Provenienza: bagnolo piemonte
Località: Bagnolo Piemonte (CN)

Re: Boletus edulis (Nel "deserto" Boletus edulis..)

Messaggio da mauroboleto » gio 13 ott 2011, 9:53

L'edulis è veramente molto resitente alle condizioni climatiche avverse (vento e secco autunnale).
Fabio se hai intenzioni di essicarli ... hai già metà del lavoro fatto!
:bye:
mauro

mykol
Senior
Messaggi: 9107
Iscritto il: dom 3 giu 2007, 23:15
Cognome: Baiano
Nome: Giorgio
Provenienza: Italia

Re: Boletus edulis (Nel "deserto" Boletus edulis..)

Messaggio da mykol » gio 13 ott 2011, 11:17

pensavo che i boleti volessero più acqua ... in una "riva" dell'amico Angelo, posta in forte pendenza, su terreno compatto praticamente senza foglie con solo un po di erba ed un paio di tigli, da un mese, quasi senza interruzione, crescono B. depilatus e B. radicans che non sembrano soffrire più di tanto di questa estrema siccità.

Evidentemente il micelio, essendo specie simbionti, riesce a trovare acqua dalle radici degli alberi.

mauroboleto
Novizio
Messaggi: 513
Iscritto il: mar 25 mag 2010, 11:27
Cognome: manavella
Nome: mauro
Provenienza: bagnolo piemonte
Località: Bagnolo Piemonte (CN)

Re: Boletus edulis (Nel "deserto" Boletus edulis..)

Messaggio da mauroboleto » gio 13 ott 2011, 16:23

credo che l'acqua serva soprattutto ( in questi casi perlomeno) a far "partire" le nascite; le crescite poi continuano, con difficoltà, anche in condizioni palesemente sfavorevoli.
:bye:
mauro

mfilippa
Senior
Messaggi: 5372
Iscritto il: ven 5 ott 2007, 19:23
Cognome: Filippa
Nome: Mario
Provenienza: Agliano Terme (AT)
Località: Agliano Terme (AT)

Re: Boletus edulis (Nel "deserto" Boletus edulis..)

Messaggio da mfilippa » gio 13 ott 2011, 17:00

Comunque so da cercatori del mio paese che organizzano spedizioni nella zona di Fabiophorus che c'è stato un temporale con abbondanti piogge in una zona molto ristretta, e ci sono porcini solo lì.
Fabio è baciato dalla dea bendata :D

mykol
Senior
Messaggi: 9107
Iscritto il: dom 3 giu 2007, 23:15
Cognome: Baiano
Nome: Giorgio
Provenienza: Italia

Re: Boletus edulis (Nel "deserto" Boletus edulis..)

Messaggio da mykol » gio 13 ott 2011, 23:13

i porcini crescono anche con il secco ...

Ecco cosa ho trovato a casa di ... mauro(boleto) ... al Montoso ... sicuramente nel giardino di Mauro ...

Il bosco era secchissimo, le foglie scricchiolavano sotto i pirdi e camminando si sollevavano nuvolette di polvere, ma ....

Ecco il bosco (alla confluenza della strada che da Bibiana sale al Montoso con quella sterrata che la incrocia giungendovi da Lusernetta ...) riarso dal caldo e dalla siccità imperante ...
Allegati
001-DSC_0608.jpg
Bosco al Montoso, faggio e castagno con qualche betulla ...
001-DSC_0608.jpg (369.02 KiB) Visto 3055 volte

mykol
Senior
Messaggi: 9107
Iscritto il: dom 3 giu 2007, 23:15
Cognome: Baiano
Nome: Giorgio
Provenienza: Italia

Re: Boletus edulis (Nel "deserto" Boletus edulis..)

Messaggio da mykol » gio 13 ott 2011, 23:15

ed eccolo ....
Allegati
002-DSC_0610.jpg
002-DSC_0610.jpg (172.83 KiB) Visto 3055 volte

mykol
Senior
Messaggi: 9107
Iscritto il: dom 3 giu 2007, 23:15
Cognome: Baiano
Nome: Giorgio
Provenienza: Italia

Re: Boletus edulis (Nel "deserto" Boletus edulis..)

Messaggio da mykol » gio 13 ott 2011, 23:16

reticolo completamente bianco su fondo concolore ...
Allegati
003-DSC_0614.jpg
003-DSC_0614.jpg (129.09 KiB) Visto 3055 volte

mykol
Senior
Messaggi: 9107
Iscritto il: dom 3 giu 2007, 23:15
Cognome: Baiano
Nome: Giorgio
Provenienza: Italia

Re: Boletus edulis (Nel "deserto" Boletus edulis..)

Messaggio da mykol » gio 13 ott 2011, 23:19

un altro nelle vicinanze e giunse l'ora ... (ecc...,ecc..., l'amico Vincenzo aveva il nipotino da recuperare all'asilo e c'erano 100 km e più da fare, gambe in spalla ...)

mauroboleto
Novizio
Messaggi: 513
Iscritto il: mar 25 mag 2010, 11:27
Cognome: manavella
Nome: mauro
Provenienza: bagnolo piemonte
Località: Bagnolo Piemonte (CN)

Re: Boletus edulis (Nel "deserto" Boletus edulis..)

Messaggio da mauroboleto » ven 14 ott 2011, 9:04

Ciao mykol , non eri in un posto ... di mia stretta competenza!
scherzi a parte domani faccio un giro anche io un po' più in alto, per vedere che cosa è sopravvissuto.
il grave è che il 23 abbiamo ancora una mostra ... non so proprio dove recupereremo i funghi.
:bye:
mauro

mykol
Senior
Messaggi: 9107
Iscritto il: dom 3 giu 2007, 23:15
Cognome: Baiano
Nome: Giorgio
Provenienza: Italia

Re: Boletus edulis (Nel "deserto" Boletus edulis..)

Messaggio da mykol » ven 14 ott 2011, 14:39

e noi ne abbiamo una l'ultima domenica di ottobre ...

comunque qualche fungo (almeno da noi) si trova nei posti molto umidi (lungo torrenti, paludi, ecc... dove ci sono ontani, pioppi, salici, roveri, ecc... oppure anche in luoghi assai asciutti con alberi dove qualche simbionte riesce comunque a fruttificare (magari un solo esemplare).

Così stamattina ho fatto un giro in una stazione ad ontano, pioppo, rovere e qualche salice in Monferrato ed ho trovato Paxillus rubicundulus, qualche vecchio Gyrodon lividus, molti e bellissimi (incredibile) Tricholoma populinum, un paio di specie di Naucoria, due cortinari, una lepiotina e poi tornando, sulla scarpata della strada, sotto alcuni noccioli, in un luogo secchissimo, uno splendido giovane esemplare di Amanita strobiliformis.

Insomma, girare molto (ed in molti) per trovare magari ....poco !

Comunque penso che da voi, in qualsiasi valle, partendo da 2000 m. e scendendo fino in pianura, un centinaio di specie da fare una mostr(in)a si possano reperire ! Poi siete in molti, dispersi su tutta la provincia ed oltre, non disperare !

mauroboleto
Novizio
Messaggi: 513
Iscritto il: mar 25 mag 2010, 11:27
Cognome: manavella
Nome: mauro
Provenienza: bagnolo piemonte
Località: Bagnolo Piemonte (CN)

Re: Boletus edulis (Nel "deserto" Boletus edulis..)

Messaggio da mauroboleto » lun 17 ott 2011, 9:33

Hai ragione mykol,
come al solito bisogna darsi da fare e cercare e ... chi cerca trova.
ieri pomeriggio di rientro da un giro in vespa in val Po sono passato nei boschetti i planiziali vicino all'Abbazia di Staffarda (Revello - CN) per dare uno sguardo a uno dei pochi posti da ovoli che conosco; ovoli zero, ma "grazie al riparo" della folta erba ho trovato Amanita franchetii, Leccinum aurantiacum e duriusculum, Lyophillum decastes, delle russule ecc ecc.
Probabilmente la poca acqua scesa e l'umidità si è mantenuta meglio in un luogo in piano che sui versanti scoscesi dove scorre via più facilmente.
:bye:
mauro

mykol
Senior
Messaggi: 9107
Iscritto il: dom 3 giu 2007, 23:15
Cognome: Baiano
Nome: Giorgio
Provenienza: Italia

Re: Boletus edulis (Nel "deserto" Boletus edulis..)

Messaggio da mykol » lun 17 ott 2011, 10:47

Certo Mauro, ed anche boscaglie rade con poche foglie. Noi nella zona immediatamente circostante Asti siamo favoriti per la presenza delle sabbie dell'Astiano. situate su sottostanti strati impermeabili. In breve dalle collinette sabbiose stanno colando le ultime tracce di acqua e quindi in qualcuna delle sottostanti vallette (suolo argilloso impermeabile) è ancora presente una infinitesimale traccia di umidità e di conseguenza qualche fungo.
Così ieri, ho trovato in un luogo che non avrei mai immaginato, due macrolepiota ed una Lepista (caespitosa ? piperata ? Mah, è tutta una storia da definire ...) enorme con dei cappelli fino a 30 cm. di diametro già piuttosto malandata (tre giorni di vento e freddo)...

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti