Clathrus ruber P. Micheli ex Pers.

Geastraceae, Lycoperdaceae, Hynebogastraceae, Nidulariaceae, Phallaceae, Sclerodermataceae
Rispondi
patty
Esperto
Messaggi: 2230
Iscritto il: dom 18 ott 2009, 23:20
Cognome: Ferrari
Nome: Patrizia
Provenienza: Modena
Località: Modena

Clathrus ruber P. Micheli ex Pers.

Messaggio da patty » mar 21 set 2010, 0:57

Clathrus ruber P. Micheli ex Pers., Syn. meth. fung. (Göttingen) 2: [241] (1801)
Sinonimi:
Clathrus cancellatus Tourn. ex Fr., Syst. mycol. (Lundae) 2(2): 288 (1823)

Sul terreno in bosco misto di latifoglie, Sassuolo (Mo), 70 m.s.l., 19.09.2010

Questo curioso fungo ,a forma di palla rotonda od ovale, si sviluppa sottoterra in una specie di uovo globoso biancastro, che a maturità compare in superficie fessurandosi e lasciando fuoriuscire un ricettacolo reticolato rosso vivo o rosato (endoperidio). Esso è formato da rami intrecciati appiattiti, di consistenza spugnosa, porosa e molle, la cui superficie interna a maturità si ricopre di una gleba deliquescente verdastra contenente le spore.
Come altri appartenenti alla famiglia delle Phallaceae , emana un cattivo odore, putrido,che attira gli insetti i quali, nutrendosi della gleba, provvedono a disperderne le spore.
Allegati
Clathrus ruber 000.jpg
Clathrus ruber 000.jpg (141.21 KiB) Visto 2441 volte

patty
Esperto
Messaggi: 2230
Iscritto il: dom 18 ott 2009, 23:20
Cognome: Ferrari
Nome: Patrizia
Provenienza: Modena
Località: Modena

Re: Clathrus ruber P. Micheli ex Pers.

Messaggio da patty » mar 21 set 2010, 0:58

:)
Allegati
Clathrus ruber 001.jpg
Clathrus ruber P. Micheli ex Pers.
Clathrus ruber 001.jpg (146.49 KiB) Visto 2440 volte

patty
Esperto
Messaggi: 2230
Iscritto il: dom 18 ott 2009, 23:20
Cognome: Ferrari
Nome: Patrizia
Provenienza: Modena
Località: Modena

Re: Clathrus ruber P. Micheli ex Pers.

Messaggio da patty » mar 21 set 2010, 0:59

:D
Allegati
Clathrus ruber 002.jpg
Clathrus ruber 002.jpg (136.12 KiB) Visto 2440 volte

patty
Esperto
Messaggi: 2230
Iscritto il: dom 18 ott 2009, 23:20
Cognome: Ferrari
Nome: Patrizia
Provenienza: Modena
Località: Modena

Re: Clathrus ruber P. Micheli ex Pers.

Messaggio da patty » mar 21 set 2010, 1:01

faccia interna del ricettacolo
Allegati
Clathrus ruber 003.jpg
Clathrus ruber 003.jpg (109.37 KiB) Visto 2440 volte

patty
Esperto
Messaggi: 2230
Iscritto il: dom 18 ott 2009, 23:20
Cognome: Ferrari
Nome: Patrizia
Provenienza: Modena
Località: Modena

Re: Clathrus ruber P. Micheli ex Pers.

Messaggio da patty » mar 21 set 2010, 1:02

gleba verdastra deliquescente in formazione
Allegati
Clathrus ruber 004.jpg
Clathrus ruber 004.jpg (118.14 KiB) Visto 2440 volte
Ultima modifica di patty il mar 21 set 2010, 1:04, modificato 1 volta in totale.

patty
Esperto
Messaggi: 2230
Iscritto il: dom 18 ott 2009, 23:20
Cognome: Ferrari
Nome: Patrizia
Provenienza: Modena
Località: Modena

Re: Clathrus ruber P. Micheli ex Pers.

Messaggio da patty » mar 21 set 2010, 1:03

Cellule globose che formano il ricettacolo
Allegati
Clathrus ruber 006.jpg
Clathrus ruber 006.jpg (135.64 KiB) Visto 2440 volte

patty
Esperto
Messaggi: 2230
Iscritto il: dom 18 ott 2009, 23:20
Cognome: Ferrari
Nome: Patrizia
Provenienza: Modena
Località: Modena

Re: Clathrus ruber P. Micheli ex Pers.

Messaggio da patty » mar 21 set 2010, 1:05

Le spore, cilindriche, lisce, verdastre, con piccolissime guttule, 5-6 x 1,5-2 µ
Allegati
Clathrus ruber 005.jpg
Clathrus ruber 005.jpg (130.99 KiB) Visto 2440 volte

patty
Esperto
Messaggi: 2230
Iscritto il: dom 18 ott 2009, 23:20
Cognome: Ferrari
Nome: Patrizia
Provenienza: Modena
Località: Modena

Re: Clathrus ruber P. Micheli ex Pers.

Messaggio da patty » mar 21 set 2010, 1:06

Dall’ HERBARIO NOVO di Castore Durante , medico botanico che pubblicò nel 1585 questo erbario, descrivendo le piante medicinali dell’Europa e delle Indie Orientali ed Occidentali, e divulgandone le conoscenze botaniche e medico-farmacologiche dell’epoca.
Scorrendo i nomi delle piante, si trova anche la voce “FONGHI”, e in particolare troviamo il “ FONGO CORALLOIDE”, che, per la sua forma inconsueta e il colore, molto dissimile da quei funghi comunemente veduti, aveva attratto evidentemente l’ attenzione dello studioso: trattasi presumibilmente di Clathrus ruber. Da notare, nella xilografia, la presenza di un serpente, chiara indicazione che “vien posto tra i fonghi venefici”.

Testo originale:
“ FORMA. Nasce il fongo Coralloide, rappresentando la forma d’un ovo di gallina, mentre esce di terra, di colore di neve: ha la radice sottile, bianca, divisa in molte fibre molto sottili, con la quale si sostenta, & tira a sé il nutrimento necessario: quell’ovo, o vagina, mentre si matura, si và a poco, a poco rompendo, & aprendo: & d’indi come una borsa vanno uscendo li rametti, tagliandosi l’un l’altro per obliquo, & unendosi in forma reticolata, di color rosso, che paiono tanti rami di coralli intrecciati uno con l’altro: ma quella sua mirabile maestà, & bellezza vien oscurata, & corrotta da un fetidissimo odore del quale spira.
LOCO. Nasce alla fine d’Aprile in luoghi humidi, vicini all’acque, tra i canneti.
QUALITA’. Vien posto tra i fonghi venefici. “
Allegati
Dsc_1918.jpg
Clathrus ruber P. Micheli ex Pers.
Dsc_1918.jpg (111.31 KiB) Visto 2440 volte

Erminio
Esperto
Messaggi: 1996
Iscritto il: mer 1 ott 2008, 17:14
Cognome: ferrari
Nome: erminio
Provenienza: verbania

Re: Clathrus ruber P. Micheli ex Pers.

Messaggio da Erminio » mar 21 set 2010, 20:14

Bellissimo fungo, Patty, che io ho avuto la fortuna di trovare una sola volta, parecchi anni fa, nelle mie zone, ed in un'altra occasione, che risale anch'essa ad un passato remoto, in quel di Milano Marittima.
Complimenti per la bellissime foto.
:bye: Erminio

fabiophorus
Senior
Messaggi: 3625
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 21:44
Cognome: Aste
Nome: Fabio
Provenienza: Ferrania (SV)
Località: Ceppone Formicaio

Re: Clathrus ruber P. Micheli ex Pers.

Messaggio da fabiophorus » mar 21 set 2010, 23:45

:) ...Bellissime immagini Patty!.... :applause:


Poi questo Testo (descrizione quasi perfetta, efficacissima direi :) ) e la Tavola che lo accompagna...
Testo originale:
“ FORMA. Nasce il fongo Coralloide, rappresentando la forma d’un ovo di gallina, mentre esce di terra, di colore di neve: ha la radice sottile, bianca, divisa in molte fibre molto sottili, con la quale si sostenta, & tira a sé il nutrimento necessario: quell’ovo, o vagina, mentre si matura, si và a poco, a poco rompendo, & aprendo: & d’indi come una borsa vanno uscendo li rametti, tagliandosi l’un l’altro per obliquo, & unendosi in forma reticolata, di color rosso, che paiono tanti rami di coralli intrecciati uno con l’altro: ma quella sua mirabile maestà, & bellezza vien oscurata, & corrotta da un fetidissimo odore del quale spira.
LOCO. Nasce alla fine d’Aprile in luoghi humidi, vicini all’acque, tra i canneti.
QUALITA’. Vien posto tra i fonghi venefici. “

....hanno una sapore così antico ed arcano...che ogni volta che vado a rileggerlo...avverto come sottili brividi di mistero-stregonesco-micologico....non so se sono riuscito a rendere l'idea....



:fiori:


P.S.: posso permettermi di salvare l'immagine della pagina del testo antico sul mio computer? :oops:

patty
Esperto
Messaggi: 2230
Iscritto il: dom 18 ott 2009, 23:20
Cognome: Ferrari
Nome: Patrizia
Provenienza: Modena
Località: Modena

Re: Clathrus ruber P. Micheli ex Pers.

Messaggio da patty » mer 22 set 2010, 13:21

Grazie Erminio e Fabio :)
Ammiro la natura praticamente da quando sono nata :D ... …e ancora oggi continuo a stupirmi di quanta bellezza e ingegno ci mostra in tutte le sue forme! :wub:

Caro Fabio, la lettura dei libri antichi, con argomento le scienze naturali, ricchi corredi di superstizioni, false credenze, singolari e fantastiche interpretazioni sulla natura,
ha per me un fascino enorme.
Per fortuna oggi internet ci mette a disposizione moltissimi libri che altrimenti non avrei possibilità di consultare o guardare, e poi ci sono le copie anastatiche e quella da cui proviene la mia foto è appunto una di queste .
Certo che puoi salvare l’immagine del fungo coralloide sul tuo PC: anzi, se mi dai un e-mail, te la invio più pesante! ;)

:bye: Patty

fabiophorus
Senior
Messaggi: 3625
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 21:44
Cognome: Aste
Nome: Fabio
Provenienza: Ferrania (SV)
Località: Ceppone Formicaio

Re: Clathrus ruber P. Micheli ex Pers.

Messaggio da fabiophorus » mer 22 set 2010, 13:48

patty ha scritto: Caro Fabio, la lettura dei libri antichi, con argomento le scienze naturali, ricchi corredi di superstizioni, false credenze, singolari e fantastiche interpretazioni sulla natura,
ha per me un fascino enorme.

Certo che puoi salvare l’immagine del fungo coralloide sul tuo PC: anzi, se mi dai un e-mail, te la invio più pesante! ;)

:bye: Patty
Ciao Patty, carissima! Ti ringrazio tanto per la tua gentilezza! :fiori:

Ti capisco perfettamente....hanno lo stesso identico fascino anche per me, quasi ipnotico!! :)

Ti mando per MP il mio indirizzo email


Ancora grazie, a presto
:cin:

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti