Lactarius cf. quieticolor

Ritrovamenti e discussioni sui funghi di Specie non determinate dell'ordine Russulales
Rispondi
patty
Esperto
Messaggi: 2266
Iscritto il: dom 18 ott 2009, 23:20
Cognome: Ferrari
Nome: Patrizia
Provenienza: Modena
Località: Modena

Lactarius cf. quieticolor

Messaggio da patty » mar 9 ott 2012, 22:12

Ai margini dell’Ontaneto a Civago, a stretto contato con un' abetaia (Abete rosso), questo lattario di 3-5 cm di diametro, ha attratto la mia attenzione per il colore del cappello bruno-grigio-arancio.
Il latice è arancione , poi successivamente verde scuro.
La carne è di colore arancio vivo, per diventare verde nelle zone periferiche, e di sapore un po’ amarognolo.
Un veloce esame micro non mi ha chiarito.
Trovo che sia molto simile alle immagini e ai caratteri del Lactarius quieticolor che ho trovato descritto sfogliando il libro di M.Teresa (Basso).
Qualche idea in merito? potrebbe essere lui?
:)
Allegati
1.jpg
1.jpg (108.77 KiB) Visto 2765 volte
2.jpg
2.jpg (107.02 KiB) Visto 2765 volte
3.jpg
3.jpg (121.12 KiB) Visto 2765 volte

patty
Esperto
Messaggi: 2266
Iscritto il: dom 18 ott 2009, 23:20
Cognome: Ferrari
Nome: Patrizia
Provenienza: Modena
Località: Modena

Re: Lactarius cf. quieticolor

Messaggio da patty » mar 9 ott 2012, 22:14

:chin:
Allegati
5.jpg
5.jpg (105.53 KiB) Visto 2764 volte
4.jpg
4.jpg (132.8 KiB) Visto 2764 volte
6.jpg
6.jpg (110.55 KiB) Visto 2764 volte

Stinkhorn
Senior
Messaggi: 3502
Iscritto il: mer 28 nov 2007, 15:53
Cognome: Carbone
Nome: Matteo
Provenienza: Genova
Località: Genova

Re: Lactarius cf. quieticolor

Messaggio da Stinkhorn » mer 10 ott 2012, 1:29

Ciao Patty,
anche io mi sarei orientato verso questa specie! ;)

:bye: Matte

moscardino
Novizio
Messaggi: 906
Iscritto il: sab 14 apr 2007, 8:38
Cognome: Gennari
Nome: Antonio
Provenienza: Italia

Re: Lactarius cf. quieticolor

Messaggio da moscardino » mer 10 ott 2012, 9:25

Ciao Patrizia,
se confermi solamente abete rosso io cambierei opzione verso Lactarius deterrimus e se spore un pò più piccole Lactarius fennoscandicus.
Naturalmente se vicino c'era anche Pinus all'ora l'opzione Lactarius quieticolor è buona.

patty
Esperto
Messaggi: 2266
Iscritto il: dom 18 ott 2009, 23:20
Cognome: Ferrari
Nome: Patrizia
Provenienza: Modena
Località: Modena

Re: Lactarius cf. quieticolor

Messaggio da patty » mer 10 ott 2012, 13:31

Eh!, sicuramente abete rosso,e forse anche abete bianco (nella zona è presente), ma se c'è qualche pino dovrò appurarlo la prossima volta che vado in zona. Il fatto è che , come si vede dalla foto, era sugli sfagni al bordo dell'ontaneto,e sul momento non mi sono preoccupata delle conifere, pensando che fossero legati appunto all'ontano.
Ho anche considerato fennoscandicus, scartandolo per le dimensioni maggiori e soprattutto per l'ornamentazione a zonature molto marcate che non rilevo nei miei esemplari, .....ma rileggo anche che zonatura e colorazione cappello sono molto variabili in questa specie. ;)
la misura delle spore mi torna come quelle di quieticolor/fennoscandicus.
:wall:


Grazie MatteO e Antonio :)

piucar
Principiante
Messaggi: 190
Iscritto il: sab 24 nov 2007, 17:34
Cognome: Piuri
Nome: Carlo
Provenienza: Monza Brianza
Località: Lentate s/Seveso .MB
Contatta:

Re: Lactarius cf. quieticolor

Messaggio da piucar » mer 10 ott 2012, 14:45

Ciao Patrizia,

Osservando le tue immagini dico Lactarius quieticolor :applause: che trovo abitualmente nella Brughiera Briantea dove è molto presente , in un ambiente di latifoglia ma con molto Pino silvestre , sono d'accordo con Moscardino che nelle tue annotazioni manca un personaggio molto importante il Pino :cry: secondo il mio modesto parere merita un controllo + approfondito :innocent: Lactarius quieticolor e solo simbionte di Pino?????. :bye:
Ciao
Carlo

patty
Esperto
Messaggi: 2266
Iscritto il: dom 18 ott 2009, 23:20
Cognome: Ferrari
Nome: Patrizia
Provenienza: Modena
Località: Modena

Re: Lactarius cf. quieticolor

Messaggio da patty » mer 10 ott 2012, 19:09

Grazie Carlo della tua opinione. :)
Al momento ho dei punti interrogativi....speriamo di risolverli :(

Patty

Pino
Novizio Esperto
Messaggi: 1261
Iscritto il: gio 8 feb 2007, 16:17
Cognome: Costiniti
Nome: Giuseppe
Provenienza: Padova
Località: Padova
Contatta:

Re: Lactarius cf. quieticolor

Messaggio da Pino » mer 10 ott 2012, 21:23

Ci sono, ci sono !!! :D :lol:
Anch'io lo trovo regolarmente ma solo sotto pino, inverità lo abbiamo raccolto anche in Comelico ma lì il Pino non c'era.

C'ero solo io ma non mi risulta di avere rapporti stretto con i Lactarius :D

:bye: :bye:

patty
Esperto
Messaggi: 2266
Iscritto il: dom 18 ott 2009, 23:20
Cognome: Ferrari
Nome: Patrizia
Provenienza: Modena
Località: Modena

Re: Lactarius cf. quieticolor

Messaggio da patty » mer 10 ott 2012, 22:15

Pino!! sei la mia salvezza..... :viva: :viva:
:D
Pino ha scritto: inverità lo abbiamo raccolto anche in Comelico ma lì il Pino non c'era.
Questo è interessante:ricordi quali alberi c'erano?.... :fiori:

mykol
Senior
Messaggi: 9073
Iscritto il: dom 3 giu 2007, 23:15
Cognome: Baiano
Nome: Giorgio
Provenienza: Italia

Re: Lactarius cf. quieticolor

Messaggio da mykol » gio 11 ott 2012, 0:45

non sarebbe la prima volta che qualche fungo cresce dove non dovrebbe ..., ad esempio da me dove in una tartufaia coltivata, senza la benché minima presenza di conifere, cresce Suillus collinitus (crescita certificata dall'IPLA che vi conduce ricerche e confermata dal proprietario) ...

Pino
Novizio Esperto
Messaggi: 1261
Iscritto il: gio 8 feb 2007, 16:17
Cognome: Costiniti
Nome: Giuseppe
Provenienza: Padova
Località: Padova
Contatta:

Re: Lactarius cf. quieticolor

Messaggio da Pino » gio 11 ott 2012, 9:25

patty ha scritto:Pino!! sei la mia salvezza..... :viva: :viva:
:D
Pino ha scritto: inverità lo abbiamo raccolto anche in Comelico ma lì il Pino non c'era.
Questo è interessante:ricordi quali alberi c'erano?.... :fiori:
Ciao Patrizia,

Faccio qualche verifica, poi ti, vi aggiorno.
Ci vorrà qualche giorno perchè siamo impegnati con una mostra.
Ciao

patty
Esperto
Messaggi: 2266
Iscritto il: dom 18 ott 2009, 23:20
Cognome: Ferrari
Nome: Patrizia
Provenienza: Modena
Località: Modena

Re: Lactarius cf. quieticolor

Messaggio da patty » gio 11 ott 2012, 12:33

Nessuna fretta, Pino: quando ne hai l'occasione!
Grazie! :)

muscario
Principiante
Messaggi: 422
Iscritto il: mar 24 giu 2008, 17:31
Cognome: Bolognini
Nome: Daniele
Provenienza: Italia

Re: Lactarius cf. quieticolor

Messaggio da muscario » ven 12 ott 2012, 17:59

Ciao Patty,
non è forse un ago di pino quello che si vede tra i due esemplari in primo piano ?
Io lo trovo sia sotto pino silvestre che sotto pino strobo.
daniele

patty
Esperto
Messaggi: 2266
Iscritto il: dom 18 ott 2009, 23:20
Cognome: Ferrari
Nome: Patrizia
Provenienza: Modena
Località: Modena

Re: Lactarius cf. quieticolor

Messaggio da patty » ven 12 ott 2012, 20:03

Ciao Daniele,
è sempre bello leggerti! :)

A me sembra che sia un picciolo di foglia e non un ago di pino :( mi piacerebbe che avessi ragione tu!! :D

:bye: Patty

Rispondi

Torna a “Russulales non determinati”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti