Russule dalla pedemontana

Ritrovamenti e discussioni sui funghi di Specie non determinate dell'ordine Russulales
gambr
Senior
Messaggi: 2915
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 22:11
Cognome: ------
Nome: Gianni
Provenienza: Udine

Re: Russule dalla pedemontana

Messaggio da gambr » mer 22 ott 2008, 11:26

mykol ha scritto: Metti di fare una raccolta di qualche fungo che sia al limite del suo campo di variabilità. Se questo è ampio e la tua raccolta é distante dall'aspetto normale, se lo descrivi come nuova entità basandoti solo su questa raccolta (o su poche altre simili) rischi di prendere una grossa cantonata.

Se invece, ti fermi, rifletti, aspetti di fare altre raccolte in luoghi diversi, ecc... (cioè "conosci" quel fungo...) hai molte più probabilità di non incorrere in errori clamorosi.
Se tutti procedessimo in questo modo, quante "specie" fantomatiche (ed anche quanti libri ed articoli ...) in meno !
Bon Bon dai ... :D allora siamo d'accordo :lol: :lol: :lol:

Ciao
Gianni

fabiophorus
Senior
Messaggi: 3586
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 21:44
Cognome: aste
Nome: fabio
Provenienza: Italy
Località: Ceppone Formicaio

Re: Russule dalla pedemontana

Messaggio da fabiophorus » mer 22 ott 2008, 14:28

mykol ha scritto:un'ottima ragione per fregarcene della vera "specie" in senso biologico ed usare in sua vece un altro rango basato su caratteri da definire ma certi ed inconfutabili ( i famosi due caratteri diversi ad esempio ...)
Mycol! :) ...per me non si può in nessun caso fregarsene della 'vera specie biologica'...perchè fregandocene non potremmo mai capire niente di ciò che ci stiamo sforzando di studiare...le nostre fatiche saranno limitate alla sola e sterile descrizione, anche se minuziosissima, di varie popolazioni, colonie...ecc...di una data entità di cui non sappiamo nulla, abbiamo solo la conoscenza dell'aspetto esteriore (micro-macro), delle fruttificazioni....il compito di capire gli estremi della 'specie biologica'...di sicuro è impresa arduissima (in qualche caso impossibile?), ma è un compito da affrontare, a mio avviso, con tutta la calma e la riflessione del caso.
per quanto riguarda poi la questione delle misure delle forme...ecc...di un dato carattere micro...sono dati sicuramente interessanti...ma pessochè inutili nell'aiutare a delimitare una specie...poichè data la loro grande variabilità (basta leggere le dimensioni riportate in questa discussione per le russule pumila/alnetorum)...stanno anch'essi a dimostrare che la Natura non ragiona mai in termini 'quadrati'...ma spesso utilizza una logica un poco 'disordinata' e sacrosantamente 'caotica'... :)....come dire un castagno (Castanea sativa) produce le castagne che si riconoscono benissimo come tali che esse siano di quelle schiacciate e rachitiche, di quelle di 2 cm, di quelle belle grassoccie di 5 cm!...lo stesso per il melo e le mele...ecc...ecc...ecc....e parlando di spore fungine prodotte a migliaia di migliaia da un solo 'frutto'...questo discorso è a maggior ragione valido, secondo me...

Mario Cervini
Messaggi: 49
Iscritto il: mar 29 mag 2007, 12:22
Cognome: Cervini
Nome: Mario
Provenienza: Castronno (VA)
Località: Castronno (VA)
Contatta:

Re: Russule dalla pedemontana

Messaggio da Mario Cervini » mer 28 gen 2009, 23:58

Ciao a tutti.

Molto interessanti le vostre disquisizioni.

Ma, se proprio l'ontano non c'era, che ne dite di R. pelargonia?

Ciao

Mario

gambr
Senior
Messaggi: 2915
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 22:11
Cognome: ------
Nome: Gianni
Provenienza: Udine

Re: Russule dalla pedemontana

Messaggio da gambr » gio 29 gen 2009, 0:15

Ciao Mario, secondo me quel gambo parla chiaro, ontano rilevato o no ... pumila/alnetorum a seconda delle proprie convinzioni ;)

Ciao
Gianni

Rispondi

Torna a “Russulales non determinati”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 19 ospiti