2 specie di Melanoleuca (secco disponibile)

Agaricaceae, Amanitaceae, Bolbitiaceae, Coprinaceae, Cortinariaceae, Crepidotaceae, Entolomataceae, Hygrophoraceae,Marasmiaceae, Pleurotaceae, Pluteraceae, Strophariaceae, Tricholomataceae
Rispondi
Marco Sperti
Principiante
Messaggi: 465
Iscritto il: gio 15 gen 2009, 21:20
Cognome: Sperti Marchetti
Nome: Marco
Provenienza: Tricase
Località: Tricase (Le)

2 specie di Melanoleuca (secco disponibile)

Messaggio da Marco Sperti » lun 23 nov 2009, 19:33

[8 foto: 01-03 prima specie; 04-08 seconda specie]

Tricase, 23.11.09, margini del bosco di vallonea e coccifera, in oliveto incolto a matrice granitica.
A occhio (ma proprio a occhio!) i primi esemplari mi fanno pensare a M. melanoleuca, i secondi a M. brevipes.
Nessuna reazione macrochimica testata.

Primo gruppo.
Carpofori di piccole dimensioni. Cuticola liscia, come satinata, Ted negativo. Odore e sapore dolciastri.
Allegati
01.JPG
01.JPG (118.14 KiB) Visto 2522 volte
02.JPG
02.JPG (98.82 KiB) Visto 2522 volte

Marco Sperti
Principiante
Messaggi: 465
Iscritto il: gio 15 gen 2009, 21:20
Cognome: Sperti Marchetti
Nome: Marco
Provenienza: Tricase
Località: Tricase (Le)

Re: 2 specie di Melanoleuca (secco disponibile)

Messaggio da Marco Sperti » lun 23 nov 2009, 19:34

...
Allegati
03.JPG
03.JPG (45.31 KiB) Visto 2518 volte

Marco Sperti
Principiante
Messaggi: 465
Iscritto il: gio 15 gen 2009, 21:20
Cognome: Sperti Marchetti
Nome: Marco
Provenienza: Tricase
Località: Tricase (Le)

Re: 2 specie di Melanoleuca (secco disponibile)

Messaggio da Marco Sperti » lun 23 nov 2009, 19:37

Secondo gruppo.
Carpofori di medio-grandi dimensioni (diametro cappello riscontrato fino a 14cm). Cuticola liscia, quasi lucida, Ted positivo: cuticola che si riga lievemente allo sfregamento e imbrunisce. Odore e sapore dolciastri.
Allegati
04.JPG
04.JPG (89.14 KiB) Visto 2517 volte
05.JPG
05.JPG (78.71 KiB) Visto 2513 volte

Marco Sperti
Principiante
Messaggi: 465
Iscritto il: gio 15 gen 2009, 21:20
Cognome: Sperti Marchetti
Nome: Marco
Provenienza: Tricase
Località: Tricase (Le)

Re: 2 specie di Melanoleuca (secco disponibile)

Messaggio da Marco Sperti » lun 23 nov 2009, 19:37

...
Allegati
06.JPG
06.JPG (84.46 KiB) Visto 2513 volte
07.JPG
07.JPG (49.83 KiB) Visto 2509 volte

Marco Sperti
Principiante
Messaggi: 465
Iscritto il: gio 15 gen 2009, 21:20
Cognome: Sperti Marchetti
Nome: Marco
Provenienza: Tricase
Località: Tricase (Le)

Re: 2 specie di Melanoleuca (secco disponibile)

Messaggio da Marco Sperti » lun 23 nov 2009, 19:38

...
Allegati
08.JPG
08.JPG (58.35 KiB) Visto 2508 volte

Marco Sperti
Principiante
Messaggi: 465
Iscritto il: gio 15 gen 2009, 21:20
Cognome: Sperti Marchetti
Nome: Marco
Provenienza: Tricase
Località: Tricase (Le)

Re: 2 specie di Melanoleuca (secco disponibile)

Messaggio da Marco Sperti » lun 23 nov 2009, 19:40

Perdonatemi se al momento non mi curo di inserire dettagli descrittivi che possono non risultare evidenti dalle foto. Nelle prossime ore vedrò di osservare i campioni con calma e vi farò sapere.

Marco Sperti
Principiante
Messaggi: 465
Iscritto il: gio 15 gen 2009, 21:20
Cognome: Sperti Marchetti
Nome: Marco
Provenienza: Tricase
Località: Tricase (Le)

Re: 2 specie di Melanoleuca (secco disponibile)

Messaggio da Marco Sperti » lun 23 nov 2009, 20:44

A parte il fatto che si dice M. melaleuca e non "M. melanoleuca", mi rimangio subito entrambe le determinazioni "a occhio".

Marco Sperti
Principiante
Messaggi: 465
Iscritto il: gio 15 gen 2009, 21:20
Cognome: Sperti Marchetti
Nome: Marco
Provenienza: Tricase
Località: Tricase (Le)

Re: 2 specie di Melanoleuca (secco disponibile)

Messaggio da Marco Sperti » lun 23 nov 2009, 20:55

Cuticola del gambo fibrillosa in entrambe le specie. Idem per quanto riguarda la pruina sul filo lamellare, ma questo si vede bene nelle foto.

2° gruppo:
Sotto luce artificiale le tonalità pileiche appaiano avane, quasi caffelatte, non certo grigio-platino come si vede nelle foto in habitat (almeno dal mio monitor).

gambr
Senior
Messaggi: 2927
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 22:11
Cognome: ------
Nome: Gianni
Provenienza: Udine

Re: 2 specie di Melanoleuca (secco disponibile)

Messaggio da gambr » mar 24 nov 2009, 0:16

Bellissimo il filo fioccoso :D . Per i tentativi di determinazione passo, troppo stanco :nanna: . Mi sembra tu abbia la possibilità di fare micro. In tal caso prima di tutto ricerca dei cistidi imeniali ;)

Ciao
Gianni

StefanoMorini
Novizio
Messaggi: 964
Iscritto il: mer 3 dic 2008, 23:32
Cognome: MORINI
Nome: STEFANO
Provenienza: ITALY
Località: IMOLA

Re: 2 specie di Melanoleuca (secco disponibile)

Messaggio da StefanoMorini » mar 24 nov 2009, 9:48

Ciao Marco,
ben ritrovato nel forum.
Come già scritto da Gianni è assolutamente necessaria un'indagine microscopica per vedere forma e dimensioni dei cistisdi imeniali... senza la micro sono solo ipotesi..
Ad ogni modo, andando per ipotesi, la prima assomiglia molto a M.exscissa (=M.kuehneri) vista la pruina sul cappello, la carne completamente bianca e anche la zona di raccolta (basso Salento dove è comunissima...).. in tal caso i cistidi dovrebbero essere piccoli da urticiformi a subconici o conici e settati (anche plurisettati)
La seconda invece, visti i colori chiari, il portamento massiccio e tarchiato e le lamelle non bianche potrebbe essere vicino a M.substrictipes (o tropicalis???? ) magari var.sarcophylla se quel colore lamellare dovesse avere lievi toni carncini come può sembrare dalle foto.. L'odore dovrebbe essere composto erbaceo-spermatico. Anche in questa specie i cistidi dovrebbero essere piccoli e urticiformi.
In alternativa, molto simile, ma di taglia più ridotta, con lamelle bianche e cappello un po' fibrilloso e odore subnullo c'è anche M..spegazzinii.
Ciao :bye:
Stefano

gambr
Senior
Messaggi: 2927
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 22:11
Cognome: ------
Nome: Gianni
Provenienza: Udine

Re: 2 specie di Melanoleuca (secco disponibile)

Messaggio da gambr » mar 24 nov 2009, 10:22

Ciao Stefano, effettivamente per la prima avevo pensato anch'io a kuhenerii e adesso vedo anche delle piccole guttule sul cappello.
Per la seconda mi sembra di ricordare una raccolta simile di Marco dell'anno scorso (per caso e` stata raccolta nello stesso sito?) solo che le lamelle le vedo grigine piu` che carnicine.

Ciao
Gianni

Marco Sperti
Principiante
Messaggi: 465
Iscritto il: gio 15 gen 2009, 21:20
Cognome: Sperti Marchetti
Nome: Marco
Provenienza: Tricase
Località: Tricase (Le)

Re: 2 specie di Melanoleuca (secco disponibile)

Messaggio da Marco Sperti » mar 24 nov 2009, 11:29

Salve a tutti!
Stefano, non ho riscontrato "pruina SUL cappello" in nessuna delle M. raccolte.
Confermo invece le guttule notate da Gianni, al quale mi tocca negare il "grigine" e confermare "carnicine".
E confermo l'odore composto "erbaceo-spermatico" indicato da Stefano.

Gianni, la "raccolta simile dell'anno scorso" riguarda diverso sito.

Grazie ad entrambi per le ipotesi determinative e le direttive micro.
Purtoppo io, almeno al momento, non ho i mezzi per l'esame microscopico. Conserverò il secco.

gambr
Senior
Messaggi: 2927
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 22:11
Cognome: ------
Nome: Gianni
Provenienza: Udine

Re: 2 specie di Melanoleuca (secco disponibile)

Messaggio da gambr » mar 24 nov 2009, 12:02

Lepiota ha scritto: Confermo invece le guttule notate da Gianni, al quale mi tocca negare il "grigine" e confermare "carnicine".
E pensare che ho fatto la visita oculistica pochi giorni fa ma il daltonismo non e` stato rilevato :D . Va bene, daro` la colpa al monitor allora :P .

Per la prima quindi M.kuehneri mi sembra l' ipotesi piu` plausibile.

Ciao
Gianni

melanoleuca
Messaggi: 77
Iscritto il: ven 6 mar 2009, 12:26
Cognome: Para
Nome: Roberto
Provenienza: Pesaro

Re: 2 specie di Melanoleuca (secco disponibile)

Messaggio da melanoleuca » mar 24 nov 2009, 17:23

Ciao a tutti
Sono perfettamente d'accordo con chi mi ha preceduto per quanto riguarda la prima raccolta, un esempio da manuale di quella che noi chiamiamo M. exscissa (lamelle, gambo e carne assolutamente bianchi); speriamo che la microscopia confermi la sua appartenenza alle Urticocystis :fischiettare: . Per la seconda è un poco più complesso, non dovrebbe essere M. substrictipes in quanto quest'ultima è a cappello bianco con centro ocra, gambo e lamelle bianche (la v. sarcophylla ha solo le lamelle carnicine, per il resto è simile al tipo); M. spegazzinii è specie sicuramente confusa in quanto la diagnosi originale è in netto contrasto con quanto descritto successivamente, pertanto, secondo noi :innocent: , le descrizioni presenti nelle chiavi a noi note rappresentano un aspetto a cappello grigio chiaro di M. exscissa. Una ipotesi potrebbe essere M. pseudoluscina, anche se non mi convince pienamente in particolare per l'aspetto non collybioide.
:bye: :bye:
Roberto

StefanoMorini
Novizio
Messaggi: 964
Iscritto il: mer 3 dic 2008, 23:32
Cognome: MORINI
Nome: STEFANO
Provenienza: ITALY
Località: IMOLA

Re: 2 specie di Melanoleuca (secco disponibile)

Messaggio da StefanoMorini » mer 25 nov 2009, 18:24

Ciao Roberto, anch'io io ricordo M.pseudoluscina come specie esile a portamento collybioide.. quindi escluderei...
Invece M.substrictipes (nel caso avesse cistidi a pelo d'ortica) in effetti dovrebbe essere bianca o biancastra con eventuali toni "caldi" crema-ocra al centro ma in questi esemplari sono comunque molto chiari.. quasi bianchi... quindi mancherebbero solo i toni di colore al centro.. :surrender:
(Marco, tu che le hai avute in mano, ci puoi confermare i colori pileici di questa seconda raccolta?)
E se avesse macrocistidi??? :cry:
Ciao!! :bye:
Stefano

Marco Sperti
Principiante
Messaggi: 465
Iscritto il: gio 15 gen 2009, 21:20
Cognome: Sperti Marchetti
Nome: Marco
Provenienza: Tricase
Località: Tricase (Le)

Re: 2 specie di Melanoleuca (secco disponibile)

Messaggio da Marco Sperti » gio 26 nov 2009, 18:04

Ciao Stefano,
riporto quanto scritto a suo tempo ampliando in grassetto:
2° gruppo:
Sotto luce artificiale
- così come l'indomani mattina, osservando i carpofori appena raggrinziti alla luce del sole - le tonalità pileiche appaiano avane, quasi caffelatte, non certo grigio-platino come si vede nelle foto in habitat (almeno dal mio monitor).

Mi spiace non potervi aiutare con la micro. Per quanto riguarda il secco, mi tocca tornare sul posto a reperire qualche altro campione, visto che stamattina ho trovato tutte le melanoleuca (del secondo gruppo) devastate dalle larve.

StefanoMorini
Novizio
Messaggi: 964
Iscritto il: mer 3 dic 2008, 23:32
Cognome: MORINI
Nome: STEFANO
Provenienza: ITALY
Località: IMOLA

Re: 2 specie di Melanoleuca (secco disponibile)

Messaggio da StefanoMorini » lun 30 nov 2009, 13:23

Grazie Marco,
se di colore avana o quasi caffelatte potrebbe anche starci M.substrictipes... sempre nel caso di cistidi urticiformi...
Roberto di la tua....
Ciao!
Stefano

melanoleuca
Messaggi: 77
Iscritto il: ven 6 mar 2009, 12:26
Cognome: Para
Nome: Roberto
Provenienza: Pesaro

Re: 2 specie di Melanoleuca (secco disponibile)

Messaggio da melanoleuca » mer 17 feb 2010, 17:32

Ciao Stefano
M. substrictipes si caratterizza per avere colori bianchi nel cappello e solo il centro bruno-nocciola, se il centro invece si presenta grigio o nerastro allora siamo in presenza di forme bianche di M. exscissa; tutto quanto sopra è sufficiente per mantenere tali entità separate? :blink: Ai posteri l'ardua sentenza :fischiettare: .
:bye: :bye:
Roberto

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 22 ospiti