Diderma spumarioides

Rispondi
Darniella
Novizio
Messaggi: 719
Iscritto il: lun 25 nov 2013, 19:47
Cognome: Mifsud
Nome: Stefano
Provenienza: Malta
Contatta:

Diderma spumarioides

Messaggio da Darniella » dom 22 dic 2013, 19:12

Salve, mi sono incuriosito su questo 'Slime Mould' trovato su un Asparagus aphyllus. A prima vista nel ambienta naturale, il campione era bianco candido (foto A). Gli ho raccolto e gli o messo nel frigo (+5C). Con passar del tempo, il plasmodio e contratto e diventato cafelatte (Foto B&C) e formo aethalia grigie da dimensione 1-2mm, globose, sessile, encrostate (Foto C&D). In seccho questi diventavano bianche.

La micro del plasmodium non si vedeva un gran che - forse c'era il protoplasma multi-nucleate (Foto G), e cristalli a fiore ("stellate?) (Foto E) e molto bacterie flagellate 1=2micron che si movevano velocementa. C'erano qualche 'artifacts' o 'unidentified bodies' come Foto H, forse una forma di Amoeba ?!

La micro dal Aethalia avevano qualche cristallo stellato, ma erano piene di sporangiospore globose, marrone scure (nere ad occhio nudo), 11-15micron. Nel cuore c'erano dei filamenti leggermente articolati con margine non uniforme (vede viecce verdi in Foto piu gu). Ancora c'erano tanti 'cellole' motili che movevano rapidamente quando le sporangio erano schiacciate nel vetrino. Qualcune erano anche 4 micron! (Foto F).

Non ho visto nessuna cellula tipicamente amoeba, ma questo sembra normale in questo stato (Plasmodio e' multi nucleoato).

Be, penso che sia Mucilago crustacea, e qualche conferma (o sconferma!) mi farebbe piacere.

In fine chiedo se c'e su web o a vostra gentile disposizione un articolo o chiavi su Fusilago e Mucilago spp.?

Spero che le foto a vostro gradimento.
Allegati
ImageComposite1.JPG
ImageComposite1.JPG (131.53 KiB) Visto 6290 volte
ImageComposite2.JPG
ImageComposite2.JPG (154.84 KiB) Visto 6290 volte
Ultima modifica di Darniella il lun 1 dic 2014, 6:33, modificato 1 volta in totale.

Darniella
Novizio
Messaggi: 719
Iscritto il: lun 25 nov 2013, 19:47
Cognome: Mifsud
Nome: Stefano
Provenienza: Malta
Contatta:

Re: Possibilmente Mucilago crustacea

Messaggio da Darniella » dom 22 dic 2013, 19:17

altre foto: Filamenti e spore nel sporangium (aethalium). Spore 11-12 micron
Allegati
IMG_2167s.JPG
IMG_2167s.JPG (80.92 KiB) Visto 6289 volte
IMG_2159s.JPG
la spora in questo foto e un po piu grande dal normale. La dimensione piu o meno 11-12micron
IMG_2159s.JPG (115.03 KiB) Visto 6289 volte

patty
Esperto
Messaggi: 2266
Iscritto il: dom 18 ott 2009, 23:20
Cognome: Ferrari
Nome: Patrizia
Provenienza: Modena
Località: Modena

Re: Possibilmente Mucilago crustacea

Messaggio da patty » dom 22 dic 2013, 22:19

Ciao Stefano,
non è Mucilago crustacea,già allo stadio di plasmodio si vede nelle tue immagini che non ne ha le caratteristiche. Tanto che poi, messa in frigorifero si è evoluta, , in un Myxo con caratteristiche molto diverse.
Mucilago crustacea appartiene alla famiglia delle Didymiaceae ed è caratterizzato da un aethalium con la presenza di cristalli stellati (molto diversi da quelli di cui parli tu) di ossalato di calcio, nella parte esterna del peridio e nelle secrezioni del capillizio
C’è un solo rappresentante per questo genere :Mucilago crustacea P. Micheli ex F.H. Wigger

Un bel sito da consultare: http://eol.org/pages/20932/overview

Il tuo Myxo non è maturato completamente e non è identificabile con certezza. Posso pensare che sia un Diderma spumariodes, che presenta Sporocarpi aggregati,biancastri-grigio pallido. La micro, anche se non chiarissima, può corrispondere.

Non mi è chiaro se i cristalli stellati a cui ti riferisci sono quelli che si vedono (sembrano un fiore) nella foto E: se è così, nulla hanno a che fare con il Myxo.
Il genere Dydimium è caratterizzato dalla presenza di cristalli stellati, ma si tratta di forme cristalline irregolari appuntite, ma in nessuna delle tue immagini li vedo

La micro del plasmodio non serve nello studio dei myxomiceti a livello tassonomico, importante è eventualmente il colore del plasmodio.

Cosa è Fusilago?

:bye: Patty

Darniella
Novizio
Messaggi: 719
Iscritto il: lun 25 nov 2013, 19:47
Cognome: Mifsud
Nome: Stefano
Provenienza: Malta
Contatta:

Re: Possibilmente Mucilago crustacea

Messaggio da Darniella » lun 23 dic 2013, 2:17

Patty, grazie mille per tuo intervento utile.

Per prima cosa volevo scrivere Fuligo no Fusilago. Dopo consultando quel sito, sono d'accordo con te, che non e di sicuro Mucilago crustacea.

1) Non so cosa sono quelli cristalli a fiore, forse niente di particolare come dici tu, ma gli ho viste in un paie di volte (vetrine), anche forse dalle vetrine delle sporocarpe. Faro un altro vetrino senza inchiostro.

2) Sai dirmi cosa erano le cellole motili ? Bacteria (= cibo o parasite ?!)

3) Se ho capito fra virgolette, mi stai suggerendo di lasciare il campione in condizione ambientale normale (non in frigo) per una evoluzione assai piu normale?

4) Si po fare qualche altra osservazone o studio per avere un identita di alta confidenza. Il tuo suggerimento - Diderma spumarioides non e male come tentativo. O letto una descrizione semplice qui: http://www.discoverlife.org/mp/20q?sear ... umarioides e molto caratteri tornavano bene.

Ciao e grazie ancora

Darniella
Novizio
Messaggi: 719
Iscritto il: lun 25 nov 2013, 19:47
Cognome: Mifsud
Nome: Stefano
Provenienza: Malta
Contatta:

Re: Possibilmente Mucilago crustacea

Messaggio da Darniella » lun 23 dic 2013, 20:25

Salve ancora...

Ho fatto qualche ora di ricerca e ho trovato un libro su Myxo di Nord America che ho trovato suoi chiavi utile. Siamo daccordo sulla famiglia Didymiaceae che con le chiavi qui sotto sono un po incerto anche sul genere, ma penso che quelli cristalli a forme di fiore, sono importanti e gli ho trovato anche sopra qualche peridium o sul plasmodium secco. Se questi sono cristalli di CaCO3 (che su internet si vede che so po avere forme di fiori) allore secondo i chiavi, il genere e Didymium, finche non si dovrebbe interpretare come 'scales' ed allora Lepidoderma!

Codice: Seleziona tutto

Key to the Genera of the Didymiaceæ
1. Fructification æthalioid	1. Mucilago
2. Fructification plasmodiocarpous, or forming more often distinct sporangia.
   	a. Calcareous deposits crystalline, stellate	2. Didymium
   	b. Calcareous deposits amorphous, peridium double	3. Diderma
   	c. Calcareous deposits in form of scattered scales	4. Lepidoderma
   	d. Peridium double, the outer gelatinous	5. Colloderma

Le chiavi di questo genere sono un po piu facili perche ci sono soltanto poco spece con sporangie stiptate.

Codice: Seleziona tutto

Key to the Species of Didymium

1. Lime-crystals merely whitening the peridial wall.
   	A. Fructification plasmodiocarpous.
   	   	a. White.
   	   	   	O Capillitium with adherent vesicles	1. D. complanatum
   	   	   	OO Capillitium simple	2. D. anellus
   	   	   	OOO Capillitium much combined; spores 10–13 µ	3. D. wilczekii
   	   	   	OOOO Capillitium crystal-bearing	18a. D. anomalum
   	   	b. Yellow or tawny	4. D. fulvum
   	B. Fructification normally of distinct sporangia.
   	   	a. Sporangia sessile or nearly so; outer calcareous wall conspicuously developed	5. D. crustaceum
   	   	b. Sporangia plainly stipitate.
   	   	   	i. Peridium much depressed; umbilicate below.
   	   	   	   	O Stipe white	6. D. squamulosum
                                --  --  etc etc -- -- 
                                --  --  etc etc -- -- 
                                --  --  etc etc -- -- 
                                --  --  etc etc -- -- 

Dunque, con le chiavi di sopra, ho scelto 1, B, a (=D. crustaceum) ma si po stare anche 1, A, a, O (= D. complanatum)

Se ho visto e studiato bene Il peridium, aveva uno strato soltanto e la columella non ben visibile o assente. Forse un altra spece non inclusa nei chiavi di sopra ma cosa ne dite su Didymium sp. per adesso???
Allegati
IMG_2210s.jpg
Cristalli di questa spece
IMG_2210s.jpg (84.62 KiB) Visto 6263 volte
IMG_2214s.jpg
IMG_2214s.jpg (100.29 KiB) Visto 6263 volte

Darniella
Novizio
Messaggi: 719
Iscritto il: lun 25 nov 2013, 19:47
Cognome: Mifsud
Nome: Stefano
Provenienza: Malta
Contatta:

Re: Possibilmente Mucilago crustacea

Messaggio da Darniella » lun 23 dic 2013, 21:01

Sporangium rotto a meta dimostra nessun columella ?!
Allegati
IMG_2219s.jpg
IMG_2219s.jpg (60.28 KiB) Visto 6261 volte

patty
Esperto
Messaggi: 2266
Iscritto il: dom 18 ott 2009, 23:20
Cognome: Ferrari
Nome: Patrizia
Provenienza: Modena
Località: Modena

Re: Possibilmente Mucilago crustacea

Messaggio da patty » lun 23 dic 2013, 23:04

Ciao. :)

Le determinazioni virtuali ,soprattutto di esemplari non ben formati e maturi, lasciano spesso tanti dubbi e tante possibilità aperte, per cui difficilmente si potrà arrivare a una determinazione certa.
Proverò a rispondere alle tue domande come mi è possibile:

1- le cellule mobili possono essere batteri, inglobati dal plasmodio , di cui si nutre. Mi sembrano, dalle tue immagini, gli stessi, mobilissimi e numerosissimi, che a volte si vedono nei vetrini quando utilizzi come liquido di governo, acqua che è rimasta da tempo nel flaconcino e quindi inquinata.

2- è probabile che i cristalli a forma di fiore siano di carbonato di calcio. Potrebbe trattarsi di granuli di calcare del Myxo, ma non mi risulta nessuna specie in cui abbiano quella forma così regolare. Nei Didymium hanno forma stellata e nei Lepidoderma il carbonato di calcio cristallizza a scagliette amorfe.(vedi immagini sotto)
Il tuo myxo è maturato in condizioni anomale e non bene (la maturazione deve essere avvenire in una scatola umida, a T ambiente) e il carbonato di calcio può essere cristallizzato in quella forma particolare in modo anomalo, in esemplari semiabortiti, senza riuscire a formare un guscio calcareo compatto.

3- per vedere se c’è la columella, devi soffiare via le spore (l’ammasso bruno nerastro), e “svuotare” l’interno

4- Già determinare il genere, in questo caso , è difficile, si possono fare solo ipotesi e ancor meno probabile arrivare alla specie.
Cercare di trovare caratteri identificativi, quando si hanno campioni come i tuoi, malformati, non aiuta a studiare bene i Myxo, anzi rischia di confonderti le idee. La cosa migliore è cominciare con buoni esemplari,con i caratteri tipici. ;)

patty
Allegati
scaglie di lepidoderma.jpg
scaglie di lepidoderma.jpg (173.46 KiB) Visto 6257 volte
cristalli di Didymium.jpg
cristalli di Didymium.jpg (118.42 KiB) Visto 6257 volte

Darniella
Novizio
Messaggi: 719
Iscritto il: lun 25 nov 2013, 19:47
Cognome: Mifsud
Nome: Stefano
Provenienza: Malta
Contatta:

Re: Possibilmente Mucilago crustacea

Messaggio da Darniella » gio 26 dic 2013, 20:39

Patty ti ringrazio di cuore per il vostro cortese tempo ad aiutarmi imparare il -mondo dei myxomycota.

Pensavo che in frigo sarebbe piu utile di conservare il campione per qualche giorno, ma la prossima volta, gli metterei in una scatola umida (cotone o carta igenica con aqua accanto l' esemplare in scatola chiusa ad ambiente di stanza o fuori in giardino). Forse mi devo rassegniare su questo campione, ma gli ho lasciato ad ambiente normale forse svilupa qualche aethalium normale. Pongo l'ultimo foto per dimostrarti che c'erano molto cristali piu o meno scalate a per tutto e forse siamo su Lepidoderma sp. ma soltanto un vaga ipotese per le ragioni valide che hai scritto. Si impara con essperienza!

Si rimane la remota possibilita di andare nello stesso luogo e trovare qualche simile campione bianco.

Per adesso forse si deve ferare qui.... ma comunque era un campione vero interessante.
Allegati
IMG_2246s.JPG
IMG_2246s.JPG (48.71 KiB) Visto 6233 volte
IMG_2247.JPG
IMG_2247.JPG (51.86 KiB) Visto 6233 volte

Darniella
Novizio
Messaggi: 719
Iscritto il: lun 25 nov 2013, 19:47
Cognome: Mifsud
Nome: Stefano
Provenienza: Malta
Contatta:

Re: Possibilmente Mucilago crustacea

Messaggio da Darniella » gio 26 dic 2013, 20:58

Lepidoderma key:
Allegati
LepidodermaKey.jpg
Lepidoderma key to its 6 spp.
LepidodermaKey.jpg (155.73 KiB) Visto 6233 volte

franco
Messaggi: 61
Iscritto il: mar 11 set 2007, 11:00
Cognome: Bersan
Nome: Franco
Provenienza: Trieste
Località: da Pantelleria a Brunico sfd

Re: Possibilmente Mucilago crustacea

Messaggio da franco » mar 10 giu 2014, 13:35

ciao a tutti,

le forme geometriche dei cristalli trovati da Darniella sono il risultato di una ricristallizzazione del CaCO3 del peridio,
misto a CaC2O4 ed altri composti organici che fanno da catalizzatori

Per cui le linee di cristallizzazione producono queste forme geometriche radiali che NON sono i cristalli stellati di Didymium e Mucilago.

Questo fenomeno avviene naturalmente sui Diderma nivicoli quando la temperatura scende sotto i 10 °C, a volte producendo
cforme cristalline do 300 µm e più.

La bassa temperatura del frigorifero ha favorito il fenomeno e un semplice Diderma spumarioides ssll è diventata una specie misteriosa

Personalmente, cercando myxo in zona prealpina ho trovato spesso queste formazioni che spesso sono attaccate al peridio interno per il centro

a presto

Franco Bersan

Darniella
Novizio
Messaggi: 719
Iscritto il: lun 25 nov 2013, 19:47
Cognome: Mifsud
Nome: Stefano
Provenienza: Malta
Contatta:

Re: Possibilmente Mucilago crustacea

Messaggio da Darniella » lun 1 dic 2014, 6:29

Grazie Franco per il tuo suggerimento. Sono di nuovo studiando un po di mycologia adesso e alora ho visto la tua risposta. Mi dispiace se non ti ho rispost subito.Sono stupito di vedere come questa specie cambia forma a seconda delle condizioni ambientali. Vorrei anche ringraziare tutti altri che hanno intervenuto forse specialment a Patty (Patrizia) che anche lei ha determinato la spece come Diderma spumarioides.

Salve a tutti :applause:

Rispondi

Torna a “Myxomycetes non determinati”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite