Pagina 1 di 1

Cortinarius scaurotraganoides

Inviato: mer 6 set 2017, 16:58
da Giodi
Cortinarius scaurotraganoides R. Henry ex R. Henry
Cappello: fino a 4-6 cm di diametro, da convesso ad appianato, orlo incurvato durevolmente, umbone ottuso, anche se non sempre presente; cuticola opaca e asciutta, sericea, con tempo secco, untuosa con umidità; staccabile fino a 2/3, non igrofana, a maturità fessurata e desquamata, decorata da sottili fibrille sericee; colore bruno ocraceo, bruno-grigiastro, ricoperto da un velo sericeo con riflessi lillacini, in particolare negli esemplari giovani. Cortina abbondante bianca sericea tendente a scomparire solamente a maturità avanzata.
Lamelle: smarginate, brevemente uncinate, non molto fitte, panciute e piuttosto spesse, filo intero o anche seghettato, colore beige-rosate, beige-ocracee, con riflessi lilacei nei giovani esemplari, a maturità da bruno-chiare, fino a bruno-ruggine.
Gambo: fino a 4-5 cm di lunghezza e 1-1,5 cm di diametro, cilindrico, sodo, un po’ assottigliato in alto, provvisto di un bulbo nettamente marginato (fino a 3,5 x 2-3 cm di altezza); di colore beige-giallastro, beige-ocraceo con riflessi biancastro- sericei, che tendono a scomparire a maturità. Bulbo ricoperto da un fino tomento biancastro.
Carne: tenera, prima biancastra con riflessi lilacei o anche biancastra con tracce ocracee, poi bruno-giallastra, beige carico con odore sgradevole e intenso che ricorda il C. traganus (inde nomen), disgustoso, come da formaggio o patate marce; sapore dolce e non sgradevole.
HABITAT: castagno (Castanea sativa), rade querce (Quercus ruber, Quercus pubescens). Le raccolte tutte avvenute in una zona ben delimitata dei Colli Euganei si sono susseguite per diversi anni e con crescita con frequenze alternanti, all'inizio dell'autunno.
Reazioni macro-chimiche
KOH 2% : carne + cappello + gambo = negativo
KOH 30%: carne cappello = 0 - carne gambo = 0 - Carne bulbo = bruno scuro - cuticola = lento bruno-chiaro - bulbo = bruno-scuro
Guaiaco + carne + cappello = negativo
TL4 + carne = negativo.
MICROSCOPIA
Spore: 7,2-11 x 4,5-5,8 μm Q 1,75-1,90 Qm 1,8 μm
oblunghe, finemente verrucose;
Basidi: 26-32 x 6-7 μm, tetrasporici, clavati;
Cellule marginali: 25-30 x 5-6 μm claviformi
Pileipellis: ife cilindriche larghe 4-7 μm, parallele, distese, pigmento bruno-giallastro.
Caulopellis: ife cilindriche, settate, intrecciate, misura 5-11 μm
Giunti a fibbia presenti.

Re: Cortinarius scaurotraganoides

Inviato: mer 6 set 2017, 17:02
da Giodi
Aggiungo foto

Re: Cortinarius scaurotraganoides

Inviato: mer 6 set 2017, 17:03
da Giodi
Foto di microscopia

Re: Cortinarius scaurotraganoides

Inviato: mer 6 set 2017, 17:04
da Giodi
Immagini di microscopia

Re: Cortinarius scaurotraganoides

Inviato: gio 7 set 2017, 19:47
da mfilippa
Grazie Giodi, bella scheda e bella specie!
Proverò a vedere se lo trovo anche dalle nostre parti, dato che abbiamo zone con habitat simile. Magari c'è ma non ho mai annusato e quindi mi è sfuggito.
:bye:

Re: Cortinarius scaurotraganoides

Inviato: dom 10 set 2017, 21:57
da Giodi
Grazie mfilippa per i complimenti. Di questa specie abbiamo in Europa poche segnalazioni, spero ci sia qualche altro contributo in futuro.

Re: Cortinarius scaurotraganoides

Inviato: gio 26 ott 2017, 21:35
da fabiophorus
Ciao! :)

Esemplari con caratteristiche similari a "scaurotraganoides" (con dubbio) li incontro da alcuni anni, le raccolte che allego (insieme a sinteticissima descrizione) si riferiscono agli anni 2014 - 2015, nel 2016 nessun esemplare, inutile dire che con i secco di questo Autunno, almeno qui da me, anche quest'anno per ora nulla

(Esemplari incontrati il 18 Ottobre 2014)
Bellissimi Cortinari incontrati in Bosco misto di Faggi e Cerri, a circa 500 mt slm. provincia di Savona.

I più grandi misurano circa 5-6 cm di diametro pileico,
tutti di un bel colore bianchiccio-biancastro-grigino, con lievissimissime sfumature lilacine e qualche traccia e/o fibrilla ocracea-bruniccia soprattutto al centro del cappello.
Odore ben avvertibile, non sgradevole, "fruttato-gommoso

Re: Cortinarius scaurotraganoides

Inviato: gio 26 ott 2017, 21:36
da fabiophorus
:)

Re: Cortinarius scaurotraganoides

Inviato: gio 26 ott 2017, 21:37
da fabiophorus
:)

Esemplari incontrati il 9 Novembre 2014, stessa Luogo dei precedenti

Re: Cortinarius scaurotraganoides

Inviato: gio 26 ott 2017, 21:39
da fabiophorus
:)

Re: Cortinarius scaurotraganoides

Inviato: gio 26 ott 2017, 21:42
da fabiophorus
:)

Esemplari incontrati il 22 Novembre 2015, stesso Luogo dei precedenti

Re: Cortinarius scaurotraganoides

Inviato: gio 26 ott 2017, 21:43
da fabiophorus
:)

L'aspetto di questi ultimi esemplari, da secchi.
Per ora è tutto. :cin:

Re: Cortinarius scaurotraganoides

Inviato: dom 29 ott 2017, 20:08
da Giodi
Ciao fabiophorus,
gli esemplari di cortinari da te fotografati mi fanno pensare trattarsi proprio del Cortinarius scaurotraganoides, pur lasciandomi dei dubbi riguardanti l'odore che come osservi non è sgradevole, fruttato-gommoso.
Gli esemplari da me osservati hanno sempre manifestato un odore sgradevole, che ricorda il Cortinarius traganus (patate marce, formaggio). Il colore della carne delle tue foto penso siano in linea con la descrizione degli autori e cioè di un colore lilacino negli esemplari giovani e ocraceo-brunastro negli esemplari maturi nella parte del bulbo marginato. Utile potrebbe essere la microscopia, almeno delle spore. Segnala eventuali futuri ritrovamenti! Si tratta di una specie piuttosto rara, pochi i ritrovamenti: nel nord Italia e in Francia, poca al riguardo anche la descrizione in letteratura.

Re: Cortinarius scaurotraganoides

Inviato: lun 30 ott 2017, 0:25
da fabiophorus
Ciao Giovanni,

per quanto riguarda le spore le misure sono:

Lunghezza Larghezza
Min. : 7.000 Min. :4.250
1st Qu.: 7.250 1st Qu.:5.000
Median : 8.000 Median :5.500
Mean : 7.833 Mean :5.447
3rd Qu.: 8.000 3rd Qu.:5.750
Max. :10.000 Max. :7.000


allego anche alcune delle foto dei caratteri microscopici, scattate da Gianni Ambrosio cui a suo tempo spedii campioni di queste raccolte

Re: Cortinarius scaurotraganoides

Inviato: lun 30 ott 2017, 0:26
da fabiophorus
:)

Re: Cortinarius scaurotraganoides

Inviato: lun 30 ott 2017, 22:33
da Giodi
Confermo trattarsi del Cortinarius scaurotraganoides. Unica Sericeocybe col bulbo marginato.

Re: Cortinarius scaurotraganoides

Inviato: sab 4 nov 2017, 18:00
da fabiophorus
Rieccomi :)

in occasione delle mie ricerche per approfondire i miei ritrovamenti ho potuto appurare che ne esiste almeno anche un'altra
Sericeocybe con gambo a base bulbosa, è una specie "americana", con caratteristiche similari a scaurotraganoides, si tratta di

Cortinarius obliquus Peck, Ann. Rep. Reg. N.Y. St. Mus. 54: 951 (1902)

Posto la Diagnosi Originale e la Tavola che la accompagna