Pagina 1 di 1

Cortinarius scaurotraganoides

Inviato: mer 6 set 2017, 16:58
da Giodi
Cortinarius scaurotraganoides R. Henry ex R. Henry
Cappello: fino a 4-6 cm di diametro, da convesso ad appianato, orlo incurvato durevolmente, umbone ottuso, anche se non sempre presente; cuticola opaca e asciutta, sericea, con tempo secco, untuosa con umidità; staccabile fino a 2/3, non igrofana, a maturità fessurata e desquamata, decorata da sottili fibrille sericee; colore bruno ocraceo, bruno-grigiastro, ricoperto da un velo sericeo con riflessi lillacini, in particolare negli esemplari giovani. Cortina abbondante bianca sericea tendente a scomparire solamente a maturità avanzata.
Lamelle: smarginate, brevemente uncinate, non molto fitte, panciute e piuttosto spesse, filo intero o anche seghettato, colore beige-rosate, beige-ocracee, con riflessi lilacei nei giovani esemplari, a maturità da bruno-chiare, fino a bruno-ruggine.
Gambo: fino a 4-5 cm di lunghezza e 1-1,5 cm di diametro, cilindrico, sodo, un po’ assottigliato in alto, provvisto di un bulbo nettamente marginato (fino a 3,5 x 2-3 cm di altezza); di colore beige-giallastro, beige-ocraceo con riflessi biancastro- sericei, che tendono a scomparire a maturità. Bulbo ricoperto da un fino tomento biancastro.
Carne: tenera, prima biancastra con riflessi lilacei o anche biancastra con tracce ocracee, poi bruno-giallastra, beige carico con odore sgradevole e intenso che ricorda il C. traganus (inde nomen), disgustoso, come da formaggio o patate marce; sapore dolce e non sgradevole.
HABITAT: castagno (Castanea sativa), rade querce (Quercus ruber, Quercus pubescens). Le raccolte tutte avvenute in una zona ben delimitata dei Colli Euganei si sono susseguite per diversi anni e con crescita con frequenze alternanti, all'inizio dell'autunno.
Reazioni macro-chimiche
KOH 2% : carne + cappello + gambo = negativo
KOH 30%: carne cappello = 0 - carne gambo = 0 - Carne bulbo = bruno scuro - cuticola = lento bruno-chiaro - bulbo = bruno-scuro
Guaiaco + carne + cappello = negativo
TL4 + carne = negativo.
MICROSCOPIA
Spore: 7,2-11 x 4,5-5,8 μm Q 1,75-1,90 Qm 1,8 μm
oblunghe, finemente verrucose;
Basidi: 26-32 x 6-7 μm, tetrasporici, clavati;
Cellule marginali: 25-30 x 5-6 μm claviformi
Pileipellis: ife cilindriche larghe 4-7 μm, parallele, distese, pigmento bruno-giallastro.
Caulopellis: ife cilindriche, settate, intrecciate, misura 5-11 μm
Giunti a fibbia presenti.

Re: Cortinarius scaurotraganoides

Inviato: mer 6 set 2017, 17:02
da Giodi
Aggiungo foto

Re: Cortinarius scaurotraganoides

Inviato: mer 6 set 2017, 17:03
da Giodi
Foto di microscopia

Re: Cortinarius scaurotraganoides

Inviato: mer 6 set 2017, 17:04
da Giodi
Immagini di microscopia

Re: Cortinarius scaurotraganoides

Inviato: gio 7 set 2017, 19:47
da mfilippa
Grazie Giodi, bella scheda e bella specie!
Proverò a vedere se lo trovo anche dalle nostre parti, dato che abbiamo zone con habitat simile. Magari c'è ma non ho mai annusato e quindi mi è sfuggito.
:bye:

Re: Cortinarius scaurotraganoides

Inviato: dom 10 set 2017, 21:57
da Giodi
Grazie mfilippa per i complimenti. Di questa specie abbiamo in Europa poche segnalazioni, spero ci sia qualche altro contributo in futuro.