L. corsicum e L. lepidum - Un piccolo contributo

Forum dedicato alla micoflora Salentina

Moderatore: Artù

Rispondi
carlo
Senior
Messaggi: 5100
Iscritto il: gio 7 giu 2007, 19:37
Cognome: Agnello
Nome: Carlo
Provenienza: Mesagne
Località: Mesagne

L. corsicum e L. lepidum - Un piccolo contributo

Messaggio da carlo » sab 1 set 2007, 18:43

Spesso in bibliografia appaiono confuse o scambiate le reazioni di ossidazione all’aria delle due specie. Ho voluto proporre questa modesta sequenza fotograficha dopo 1, 2, 5 minuti dal taglio che mostra delle nette differenze.
Per sfatare ogni dubbio recidete di netto il gambo in prossimità del cappello e noterete che in quel punto la reazione è sempre più decisa.
In alto Leccinum corsicum (Rolland) Singer con viraggi rosa-rosso; in basso Leccinum lepidum (Bouchet ex Essette) Quadraccia con viraggi lilla-violacei.
Saluto tutti, Carlo ;)

carlo
Senior
Messaggi: 5100
Iscritto il: gio 7 giu 2007, 19:37
Cognome: Agnello
Nome: Carlo
Provenienza: Mesagne
Località: Mesagne

Leccinum corsicum e Leccinum lepidum

Messaggio da carlo » sab 1 set 2007, 18:46

...
Allegati
da sinistra 1, 2 e 5 minuti.jpg

Artù
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 4850
Iscritto il: mer 21 mar 2007, 9:20
Cognome: Baglivo
Nome: Arturo
Provenienza: Lecce
Località: Lecce

Messaggio da Artù » lun 3 set 2007, 18:55

Complimenti bellissima e sicuramente esplicativa foto!
Ma volevo sapere e con L. sardous ? Se non sbaglio Carmine Lavorato aveva proposto una chiave dei funghi del cisto dove distingueva le due specie: chissà se legge queste note e può darci il suo parere.
Ciao

carlo
Senior
Messaggi: 5100
Iscritto il: gio 7 giu 2007, 19:37
Cognome: Agnello
Nome: Carlo
Provenienza: Mesagne
Località: Mesagne

Messaggio da carlo » mar 4 set 2007, 7:52

Io non trovo nella chiave di Carmine delle nette distinzioni come tu dici. Nel 1991 Carmine forse era ancora in Svizzera ma sarà lui stesso a dirci poichè stamani all'alba l'ho formalmente invitato a collaborare ad actafungorum. Per quello che so io avendo per 35 anni percorso in lungo e largo cisteti di tre regioni (tu e anche Mario sapete il perchè...), non ho mai incontrato altri Leccinum se non Leccinum corsicum.
Se anche voi altro non avete trovato, "ad radices Cisti monspeliensis" del Boletus sardous Belli et Sacc. non può che corrispondere al nostro...Saluti

carlo
Senior
Messaggi: 5100
Iscritto il: gio 7 giu 2007, 19:37
Cognome: Agnello
Nome: Carlo
Provenienza: Mesagne
Località: Mesagne

Leccinum crocipodium (Letellier) Watling

Messaggio da carlo » mar 4 set 2007, 11:12

Aggiungo un terzo leccino della Sez. Luteoscabra a tendenza spiccatamente mediterranea che si può ritrovare in querceti caducifogli in special modo Quercus cerris e Quercus frainetto.
Le foto si riferiscono a ritrovamenti avvenuti tra i 4 ed i 500 metri s.l.m. nei Boschi di Ferrandina (MT).
Si distingue microscopicamente dagli altri due in quanto questo possiede una cuticola tendente a screpolarsi e dei viraggi da rosa a viola presto annerenti. Saluti.
Allegati
Leccinum crocipodium 1.jpg

carlo
Senior
Messaggi: 5100
Iscritto il: gio 7 giu 2007, 19:37
Cognome: Agnello
Nome: Carlo
Provenienza: Mesagne
Località: Mesagne

Messaggio da carlo » mar 4 set 2007, 11:14

il "microscopicamente" di sopra è da intendersi "macroscopicamente"
Allegati
Leccinum crocipodium 2.jpg

moscardino
Novizio
Messaggi: 906
Iscritto il: sab 14 apr 2007, 8:38
Cognome: Gennari
Nome: Antonio
Provenienza: Italia

Messaggio da moscardino » ven 14 set 2007, 13:58

Ciao Carlo,
non sono daccordo che ci siano delle differenze così nette nel viraggio tra Leccinum corsicum e Leccinum lepidum, molto dipende dalle condizioni di umidità delll'esemplare.
Moscardino

Non dare molta importanza se sono stato così critico in coincidenza due volte ravvicinate, non ce l'ho con te ma è solamente qestione di opinioni e ognuno ha pari valenza.
Moscardino

doni
Esperto
Messaggi: 1626
Iscritto il: lun 12 mar 2007, 15:39
Cognome: De Giorgi
Nome: Donatella
Provenienza: Lecce

Messaggio da doni » ven 14 set 2007, 14:08

Non sono Carlo ma m sento comunque di rispondere a Moscardino.

Per me il progetto Acta fungorum è nato per consentire a tutti di esprimere le proprie opinioni in campo micologico e quando lo si fa educatamente ciò non può che portare ad un dibattito costruttivo che arricchisce tutti quindi niente paura a d esprimere dissensi sulle determinazione e magari dire su quali basi si fondano dubbi e perplessità.
Acta dev'essere un luogo per dibattere senza paura di urtare suscettibilità.

Sono un pò assente epr problemi di lavoro e famiglia ma appena riesco dò uno sguardo al materiale trentino e attendo pareri critici perchè avendo poca esperienza questo è l'unico metodo per crecescere micologicamente.

carlo
Senior
Messaggi: 5100
Iscritto il: gio 7 giu 2007, 19:37
Cognome: Agnello
Nome: Carlo
Provenienza: Mesagne
Località: Mesagne

Messaggio da carlo » dom 16 set 2007, 18:39

Ciao Moscardino,
non c’è assolutamente problema: come dice Doni siamo tutti avidi di conoscenze ed il progetto di Acta è rivolto proprio a questo.
Senza discussione non si va lontano…
Non era il primo taglio che effettuavo ma dal prossimo autunno ripeterò i tagli per confutare o no quanto stiamo discutendo.
A me pare tuttavia che sia diversa la gamma cromatica…
Ossia ciò che tu dici riguardo più o meno umidità del campione è sicuramente vero se si sta parlando di rosa, rosa salmone, rosa corallo, rosso vermiglio oppure grigio-lilla, lilla, lilla-violaceo, viola, viola-bluastro ecc.
Il colore così diverso mi fa pensare ad un “chimismo” diverso che non conosco e non so spiegare…
Ti ringrazio e ti saluto, Carlo. :) :) :)

carlo
Senior
Messaggi: 5100
Iscritto il: gio 7 giu 2007, 19:37
Cognome: Agnello
Nome: Carlo
Provenienza: Mesagne
Località: Mesagne

Messaggio da carlo » dom 2 dic 2007, 9:39

Ciao a tutti :) . Approfittando di una copiosa fuoriuscita di Leccinum lepidum ho, come promesso, reciso diversi esemplari in vari stadi di crescita e fotografato. Il risultato, dopo 5 minuti è quello che appare se pur nella mediocrità della foto. Gli esemplari pur non comportandosi tutti allo stesso modo ossia con gli stessi tempi di reazione di ossidazione all’aria, virano sempre su tonalità dal lilla al viola, viola grigiastro, viola nerastro. Proprio niente di rosa, rosso. Non sono riuscito a raccogliere nella stessa giornata di ieri Leccinum corsicum ma qualche sera addietro in Associazione con alcuni soci abbiamo effettuato un taglio a Leccinum corsicum ed osservandone la reazione questa era stata rosa-rosa corallo.
Che dire, mi aspetto che altri di voi facciano le osservazioni ed intervengano evidenziando i comportamenti dei due funghi :( . :) Saluti

carlo
Senior
Messaggi: 5100
Iscritto il: gio 7 giu 2007, 19:37
Cognome: Agnello
Nome: Carlo
Provenienza: Mesagne
Località: Mesagne

Messaggio da carlo » dom 2 dic 2007, 9:40

...
Allegati
Leccinum lepidum.jpg

carlo
Senior
Messaggi: 5100
Iscritto il: gio 7 giu 2007, 19:37
Cognome: Agnello
Nome: Carlo
Provenienza: Mesagne
Località: Mesagne

Messaggio da carlo » dom 2 dic 2007, 9:40

...
Allegati
Leccinum lepidum (1).jpg

carlo
Senior
Messaggi: 5100
Iscritto il: gio 7 giu 2007, 19:37
Cognome: Agnello
Nome: Carlo
Provenienza: Mesagne
Località: Mesagne

Messaggio da carlo » dom 2 dic 2007, 9:57

Questi due scatti li avevo fatti ieri già nel bosco
Allegati
L. lepidum.jpg

carlo
Senior
Messaggi: 5100
Iscritto il: gio 7 giu 2007, 19:37
Cognome: Agnello
Nome: Carlo
Provenienza: Mesagne
Località: Mesagne

Messaggio da carlo » dom 2 dic 2007, 9:58

Reazione al taglio in un minuto
Allegati
L. lepidum 1minuto.jpg

Floccularia straminea
Principiante
Messaggi: 184
Iscritto il: lun 3 set 2007, 9:17
Cognome: Oppicelli
Nome: Nicolò
Provenienza: Genova Certosa (GE)
Località: Genova Certosa (GE)

Messaggio da Floccularia straminea » dom 2 dic 2007, 11:40

perdonate l'OT,

ma la prima foto di confronto è notevole :wub:

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti