Russula velutipes Velenovsky (Russula sp.7)

Russulaceae: Lactarius, Russula
Il Micologo
Novizio
Messaggi: 597
Iscritto il: mer 16 gen 2008, 18:59
Cognome: Inzaina
Nome: Salvatore
Provenienza: Italia
Località: Cagliari
Contatta:

Re: Russula velutipes Velenovsky (Russula sp.7)

Messaggio da Il Micologo » dom 13 lug 2008, 22:57

Giampietro, complimenti per le bellissime immagini di microscopia!!

:bye:
Salvatore

gambr
Senior
Messaggi: 2927
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 22:11
Cognome: ------
Nome: Gianni
Provenienza: Udine

Re: Russula velutipes Velenovsky (Russula sp.7)

Messaggio da gambr » dom 13 lug 2008, 23:23

Concordo e ringrazio Giampietro per il suo impegno nel proporci la microscopia delle russole. :applause:

Ciao
Gianni

mfilippa
Senior
Messaggi: 5374
Iscritto il: ven 5 ott 2007, 19:23
Cognome: Filippa
Nome: Mario
Provenienza: Agliano Terme (AT)
Località: Agliano Terme (AT)

Re: Russula velutipes Velenovsky (Russula sp.7)

Messaggio da mfilippa » lun 14 lug 2008, 0:14

Anch'io concordo e... gongolo per avere indovinato :D

stegiampi
Senior
Messaggi: 3580
Iscritto il: sab 1 dic 2007, 18:58
Cognome: Stefani
Nome: Giampietro
Provenienza: Italia

Re: Russula velutipes Velenovsky (Russula sp.7)

Messaggio da stegiampi » lun 14 lug 2008, 12:05

Ieri mi sono dimenticato di mostrare la nascita dal profondo della subcutis di una ifa primordiale.
Allegati
subcutis_fucsina_12.jpg
Ultima modifica di stegiampi il lun 14 lug 2008, 12:09, modificato 1 volta in totale.

stegiampi
Senior
Messaggi: 3580
Iscritto il: sab 1 dic 2007, 18:58
Cognome: Stefani
Nome: Giampietro
Provenienza: Italia

Re: Russula velutipes Velenovsky (Russula sp.7)

Messaggio da stegiampi » lun 14 lug 2008, 12:07

La subcutis è anche attraversata da numerosi laticiferi.


Ciao a tutti,


Giampietro
Allegati
subcutis_13.jpg

fabiophorus
Senior
Messaggi: 3625
Iscritto il: ven 11 mag 2007, 21:44
Cognome: Aste
Nome: Fabio
Provenienza: Ferrania (SV)
Località: Ceppone Formicaio

Re: Russula velutipes Velenovsky (Russula sp.7)

Messaggio da fabiophorus » lun 14 lug 2008, 12:14

:) ...Estremamente affascinanti le tue immagini!!!...Grazie Giampietro!!! :)

Agaricus
Esperto
Messaggi: 2122
Iscritto il: dom 6 mag 2007, 21:02
Cognome: Carassai
Nome: Ennio
Provenienza: Macerata
Località: Macerata
Contatta:

Re: Russula velutipes Velenovsky (Russula sp.7)

Messaggio da Agaricus » mar 15 lug 2008, 23:53

.... sono rimasto all'antica ??
io la raccolta la faccio ancora così, mettendo un cartoncino nero qualora supponga che la sporata sia chiara e viceversa, al limite metà nero e metà bianco,
di nuovo ciao a tutti,
Ennio.
P.S. eh si.... le Russula sono proprio "intriganti"
Allegati
tecnica raccolta spore 1 S.jpg

Agaricus
Esperto
Messaggi: 2122
Iscritto il: dom 6 mag 2007, 21:02
Cognome: Carassai
Nome: Ennio
Provenienza: Macerata
Località: Macerata
Contatta:

Re: Russula velutipes Velenovsky (Russula sp.7)

Messaggio da Agaricus » mar 15 lug 2008, 23:56

per dovere di cronaca la sporata in questione è di R. ochrospora.
Allegati
tecnica raccolta spore 2 S.jpg

gambr
Senior
Messaggi: 2927
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 22:11
Cognome: ------
Nome: Gianni
Provenienza: Udine

Re: Russula velutipes Velenovsky (Russula sp.7)

Messaggio da gambr » mer 16 lug 2008, 9:55

Agaricus ha scritto:.... sono rimasto all'antica ??
io la raccolta la faccio ancora così, mettendo un cartoncino nero qualora supponga che la sporata sia chiara e viceversa, al limite metà nero e metà bianco,
Caro Ennio,
mi e` stato insegnato, e ho poi riscontrato personalmente, che per confrontare le sporate coi codici di colori e` importante che la sporata abbia un certo spessore altrimenti si rischia di prendere un colore per un altro. Di conseguenza, una volta depositata la sporata, devi farne un mucchietto. Se usi un cartoncino e` inevitabile che nell'accumularla ti porti dietro frammenti di carta o cartoncino. Usando la stagnola puoi trasportare la sporata senza evidenti residui anche su un vetrino. Essendo il vetrino trasparente e` facilmente sovrapponibile con le tavole di colori. Personalmente tengo la sporata tra due coprioggetto e la passo sulla tavola dei colori a una certa distanza, in questo modo la precezione delle differenti colorazioni e` migliore.

Ciao
Gianni

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 17 ospiti