Russula caerulea Person → Fr.

Russulaceae: Lactarius, Russula
mfilippa
Senior
Messaggi: 5385
Iscritto il: ven 5 ott 2007, 19:23
Cognome: Filippa
Nome: Mario
Provenienza: Agliano Terme (AT)
Località: Agliano Terme (AT)

Re: Russula caerulea Person → Fr.

Messaggio da mfilippa » gio 4 nov 2010, 17:15

Bel lavoro come al solito Giampietro!
:applause:
Ma con la solfovanillina le altre Russula che colore prendono (se ne prendono uno)?

muscario
Principiante
Messaggi: 476
Iscritto il: mar 24 giu 2008, 17:31
Cognome: Bolognini
Nome: Daniele
Provenienza: Italia

Re: Russula caerulea Person → Fr.

Messaggio da muscario » gio 4 nov 2010, 22:35

Mi unisco a Mario per i complimenti e ne approfitto per una mia curiosità.
Per esperienza personale si tratta di una Russula con colori pileici abbastanza stabili e costanti (per lo meno rispetto a tante altre Russule), sul viola-vinato scuro.
Una volta mi è però capitato di farne una raccolta strana, con colori quasi lampone.
E' già successo a qualcuno di fare raccolte di questa specie con colori pileici anomali ?

stegiampi
Senior
Messaggi: 3580
Iscritto il: sab 1 dic 2007, 18:58
Cognome: Stefani
Nome: Giampietro
Provenienza: Italia

Re: Russula caerulea Person → Fr.

Messaggio da stegiampi » gio 4 nov 2010, 22:40

mfilippa ha scritto: Ma con la solfovanillina le altre Russula che colore prendono (se ne prendono uno)?
Di solito il primo impatto con la SV dà una colorazione rossastra spenta (non rosso ribes) che dura pochi secondi (dovuta all'acido solforico) che volge dopo una manciata di secondi (alla lunga un minuto) al bruno (non rossastro).
Qui parlimo di una reazione molto viva e persistente per diverso tempo. Ma quello che interessa è la qualità del viraggio, un rosso molto vivo che la accumuna alle Roseinae.

Ciao

Giampietro

stegiampi
Senior
Messaggi: 3580
Iscritto il: sab 1 dic 2007, 18:58
Cognome: Stefani
Nome: Giampietro
Provenienza: Italia

Re: Russula caerulea Person → Fr.

Messaggio da stegiampi » gio 4 nov 2010, 23:24

muscario ha scritto:Mi unisco a Mario per i complimenti e ne approfitto per una mia curiosità.
Per esperienza personale si tratta di una Russula con colori pileici abbastanza stabili e costanti (per lo meno rispetto a tante altre Russule), sul viola-vinato scuro.
Una volta mi è però capitato di farne una raccolta strana, con colori quasi lampone.
E' già successo a qualcuno di fare raccolte di questa specie con colori pileici anomali ?

Ciao Daniele,
non sono colori anomali. :D
Uno dei caratteri che dovrebbe aiutare nel riconoscimento delle specie della Russule sono i colori pileici. Ma non è così.
Ho più volte affermato che nelle monografie unitamente ai fotocolor dovrebbero essere elencati gli stocks pigmentari delle varie specie cosa che fino ad oggi non è stato fatto proprio perchè gli studi
sui pigmenti sono molto limitati ( e difficili).

Se per esempio dico che una specie di Russula ha come patrimonio i pigmenti Rosso, viola,giallo;
non mi posso stupire se trovo esemplari dati da una mescolanza dei tre pigmenti oppure solo rosse,
solo viola o solo gialle (che poi danno origine alle varie forme secondo i diversi autori :D ).

Ora il colore quasi lampone che hai riscontrato fa parte dello stock pigmentario di R. caerulea che
annovera il rosso ed il blu (che poi danno origine alle varie gradazioni di viola più o meno scuro),
ma se il pigmento blu è minoritario allora influenza il rosso in modo molto marginale creando una gamma che come risultante può riuscire lampone.

Ciao

Giampietro

muscario
Principiante
Messaggi: 476
Iscritto il: mar 24 giu 2008, 17:31
Cognome: Bolognini
Nome: Daniele
Provenienza: Italia

Re: Russula caerulea Person → Fr.

Messaggio da muscario » ven 5 nov 2010, 22:44

O.K. Giampietro
Grazie
daniele

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 30 ospiti