Pagina 1 di 1

Trichia scabra

Inviato: ven 8 gen 2010, 11:04
da Ruspista
ciao a tutti
quando arriva l'inverno qui da noi nel veronese sono pochi i macrofunghi
e allora mi dedico ai microfunghi e insieme con l'amico Daniele o trovato
due interessanti specie la prima è più colorata mentre la seconda bisogna
cercarla specificatamente
la prima specie è la Tricha scabra
la seconda è Histerographium fraxini

Re: Trichia scabra

Inviato: ven 8 gen 2010, 11:07
da Ruspista
foto micro capilizio con spore 11-14 micron

Re: Trichia scabra

Inviato: ven 26 feb 2010, 14:48
da Stinkhorn
Danilo,
ho diviso in due il topic così si avràun topic per ogni specie interessante come le tue!

:bye: Matte

Re: Trichia scabra

Inviato: ven 26 feb 2010, 21:22
da Ruspista
:) grazie Matteo
la prossima volta farò un topic per singola specie

Re: Trichia scabra

Inviato: lun 17 mag 2010, 11:49
da franco
ciao a tutti,
scusatemi se sono poco presente, ma quando si prende una sberla (a mio avviso) gratuita in forum, difficilmente ci si ritorna volentieri

La specie presentata, come si vede chiaramente dalla microscopia, è (molto probabilmente)

Trichia lutescens (Lister) Lister

purtroppo manca nel reportage, il peridio traslucido, carattere fondamentale per distiguere questa da sua sorella

Trichia varia (Pers.) Pers.

i teminali del capillizio sono semilunghi, solo tre spirali nella corda, crescita a sporocisti misti a corti plasmodiocarpi ne caratterizzano la morfologia per entrambe, anche se in T.varia solitamente le spirali sono soltanto due, pur presentandone occasionalmente una terza.

genere Trichia

sporocisti stipitati...

sporocisti sessili

terminali corti...
terminali di norma regolari, spore decorate da vescicole formate da
elementi poligonali e formanti reticolo molto rilevato, ecc. ...

terminali (di norma) irregolari e spesso spinosi, 4 o più spirali nella corda, spore reticolate
con reticolo non rilevato (immersione)
Trichia scabra Rostaf.
(terminali lunghi)
(forme subsessili di specie stipitate, anche di piccolissime dimensioni)

terminali "semilunghi"
spirali 2 o 3, capillizio cilindrico
peridio traslucido
Trichia lutescens (Lister) Lister

peridio opaco (le spore presentano una guttula molto evidente)
Trichia varia (Pers.) Pers.
spirali 3 o più, capillizio irregolare, non cilindrico, sparsi rigonfiamenti, a volte
molto frequenti
Trichia contorta (ssll. )


mi sembra di aver messo tutto...



sperando che i grassetti ed i corsivi funzionino,
scusandomi per aver postato quasi nulla
e promettendo solennemente che

se non verrò maltrattato di nuovo

avrete a disposizione materiale in italiano per la determinazione dei myxomiceti.

buona giornata a tutti

franco

Re: Trichia scabra

Inviato: lun 17 mag 2010, 14:01
da Micogian
Oltre alle congratulazioni che mi sento di fare a Rupista per i bellissimi ritrovamenti è con vero piacere che ho letto l'intervento di Franco.
Pur abitando non molto lontano con conosco Franco, ma so della sua grande competenza sui Mixo grazie all'amica Patty.

Non conosco i motivi delle riserve di Franco riguardo al Forum, spero vivamente che sia frutto di un malinteso, come spesso accade quando si scrive e non si riesce a esprimersi correttamente.

Una sua collaborazione per creare e gestire una Sezione Mixo sarebbe opportuna e gradita.

Gianni :bye:

Re: Trichia scabra

Inviato: lun 17 mag 2010, 19:09
da Ruspista
:) ciao e grazie Franco
condivido pienamente e ringrazio Gianni per l'intervento
non sai che piacere mi fai Franco, oltre alle Inocybi mi interessano anche i myxomyceti e tutti i microfunghi "escluse le muffe" però di bibliografico
sono quasi a zero e vorrei sapere che testi usi

cordiali saluti Danilo

Re: Trichia scabra

Inviato: mar 25 mag 2010, 13:34
da franco
ciao a tutti,

ovviamente si è trattato di un malinteso dalla controparte

non ho voglia di rinvangare una storia morta e sepolta
e per sopra superata in ogni senso

adesso ho appena laureato due tesisti con tesi in campo micologico 110 e lode entrambi con una tesi magistrale che farà da base per molti lavori

entro giugno consegno il manuale all'ISPRA e se non me lo faranno pubblicare come divulgativo
troveremo altre soluzioni alternative per questo e anche per gli altri forum, dove questa è sentita come necessità.

sarà il primo passo, seguito, non so di quanti mesi, ma ci stiamo lavorando in 4 e ognuno per 4...

Da dicembre a marzo stò in un altro continente, ma adesso sono quà e appena ho un po' di tempo cerco di rispondere

chi ha problemi o dubbi mi contatti, anche con messaggio privato...risponderò appena possibile

se trovate myxo, raccogliete un campione, lasciatelo asciugare all'aria, incollatelo su un cartoncino e infilatelo in una scatolina rigida e aerata.
troveremo il modo di farlo arrivare a me per una determinazione o per una conferma

io sono disponibile finchè me lo permettono

ciao a presto

franco