Russula messapica specie rara

Forum dedicato alla micoflora Salentina

Moderatore: Artù

Rispondi
doni
Esperto
Messaggi: 1626
Iscritto il: lun 12 mar 2007, 15:39
Cognome: De Giorgi
Nome: Donatella
Provenienza: Lecce

Russula messapica specie rara

Messaggio da doni » gio 25 ott 2007, 16:58

E' da quando ho iniziato a studiare i funghi che questa russula mi affascina.

Facilmente riconoscibile in campo per la sua taglia ridotta, per i suoi colori mielati con tonalità rosse talvolta presenti, il suo doore forte di composta di cotogne, insomma una delle pochissime russule che si riconoscono in campo senza timore di errori.

Il sapere che cresce in una reale così ridotto, pochi i siti nella provincia di lecce , in sardegna ed in Spagna me la rende ancora più cara , perchè cresce anche nel mio piccolo boschetto di leccio.

Alcuni sctti , perdonate le mie scarse doti come fotografa
Allegati
R.-messapica.jpg

doni
Esperto
Messaggi: 1626
Iscritto il: lun 12 mar 2007, 15:39
Cognome: De Giorgi
Nome: Donatella
Provenienza: Lecce

Messaggio da doni » gio 25 ott 2007, 17:01

alcuni scatti di micro

Basidi con lunghissimi sterigmi (circa 5 µm) a 1000x colorati in rosso congo anionico
Allegati
R.messapica-20.10.07-(10).jpg
R.messapica-20.10.07-(10).jpg (33.54 KiB) Visto 3558 volte

doni
Esperto
Messaggi: 1626
Iscritto il: lun 12 mar 2007, 15:39
Cognome: De Giorgi
Nome: Donatella
Provenienza: Lecce

Messaggio da doni » gio 25 ott 2007, 17:03

sempre a 1000x in immersione
Allegati
R.messapica-20.10.07-(12).jpg
R.messapica-20.10.07-(12).jpg (23.08 KiB) Visto 3557 volte

doni
Esperto
Messaggi: 1626
Iscritto il: lun 12 mar 2007, 15:39
Cognome: De Giorgi
Nome: Donatella
Provenienza: Lecce

Messaggio da doni » gio 25 ott 2007, 17:05

altra immagine
Allegati
R.messapica-20.10.07-(9).jpg

doni
Esperto
Messaggi: 1626
Iscritto il: lun 12 mar 2007, 15:39
Cognome: De Giorgi
Nome: Donatella
Provenienza: Lecce

Messaggio da doni » gio 25 ott 2007, 17:10

Le spore come al solito mi sono venute malissimo ho usato il melzer ma ho lavato male
qualche consiglio?

carlo
Senior
Messaggi: 5100
Iscritto il: gio 7 giu 2007, 19:37
Cognome: Agnello
Nome: Carlo
Provenienza: Mesagne
Località: Mesagne

Messaggio da carlo » gio 25 ott 2007, 17:13

Bellissimo post Doni ! L'hai fatta trovare anche a me in quel bellissimo gioiello di boschetto e siccome non dimentico gli amici ricambierò portandoti a cardoncelli :)

doni
Esperto
Messaggi: 1626
Iscritto il: lun 12 mar 2007, 15:39
Cognome: De Giorgi
Nome: Donatella
Provenienza: Lecce

Messaggio da doni » gio 25 ott 2007, 17:26

ricambia dicendomi come colorare le spore per avere foto decenti qui ho provato con melzer e lavando con TL4 ma i risultati sono deludenti
Allegati
messapica-spora.jpg
messapica-spora.jpg (11.17 KiB) Visto 3548 volte

doni
Esperto
Messaggi: 1626
Iscritto il: lun 12 mar 2007, 15:39
Cognome: De Giorgi
Nome: Donatella
Provenienza: Lecce

Messaggio da doni » gio 25 ott 2007, 17:57

altra foto
Allegati
DSCN6026.jpg
DSCN6026.jpg (14.93 KiB) Visto 3545 volte

doni
Esperto
Messaggi: 1626
Iscritto il: lun 12 mar 2007, 15:39
Cognome: De Giorgi
Nome: Donatella
Provenienza: Lecce

Messaggio da doni » gio 25 ott 2007, 17:58

altra
Allegati
mess-spore.jpg
mess-spore.jpg (9.79 KiB) Visto 3544 volte

carlo
Senior
Messaggi: 5100
Iscritto il: gio 7 giu 2007, 19:37
Cognome: Agnello
Nome: Carlo
Provenienza: Mesagne
Località: Mesagne

Messaggio da carlo » gio 25 ott 2007, 18:51

Gli ultimi due scatti non sono affatto male...Hai già trovato Russula messapica? Se così non è ricordati di reidratare senza KOH ma usando semplicemente distilled water :D

doni
Esperto
Messaggi: 1626
Iscritto il: lun 12 mar 2007, 15:39
Cognome: De Giorgi
Nome: Donatella
Provenienza: Lecce

Messaggio da doni » gio 25 ott 2007, 20:12

Raccolta del 21 .10.07 nel mio boschetto e nel bosco Gabrieli dove facciamo il censimento

doni
Esperto
Messaggi: 1626
Iscritto il: lun 12 mar 2007, 15:39
Cognome: De Giorgi
Nome: Donatella
Provenienza: Lecce

Messaggio da doni » gio 25 ott 2007, 21:00

richiamo questa discussione sempre su messapica

http://www.actafungorum.org/forum/viewt ... ?p=781#781

piucar
Principiante
Messaggi: 190
Iscritto il: sab 24 nov 2007, 17:34
Cognome: Piuri
Nome: Carlo
Provenienza: Monza Brianza
Località: Lentate s/Seveso .MB
Contatta:

Messaggio da piucar » ven 7 dic 2007, 18:19

:) complimenti x la microscopia ,anche se mi permetti incompleta x uno che studia Russule un carattere molto importane é la cuticola ti consiglio di osservarla ,comunque sono d'accordo con té bellissim aRussula che ho avuto la fortuna di trovare una sola volta in occasione del Comitato Scientifico A.M.b. nei boschi intorno alle Cesine in una masseria , purtroppo la lontananza non mi permette di erborizzare nella meravigliosa Pugliaun saluto pircar. ;)

Agaricus
Esperto
Messaggi: 2122
Iscritto il: dom 6 mag 2007, 21:02
Cognome: Carassai
Nome: Ennio
Provenienza: Macerata
Località: Macerata
Contatta:

Messaggio da Agaricus » sab 8 dic 2007, 1:35

Saluto caramente l'amico Carlo Piuri che vedo per la 1^ volta nel nostro forum, teniamocelo "stretto" perchè è veramente molto bravo e preparato nel genere Russula.
Ciao carlo,
Ennio Carassai

Artù
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 4851
Iscritto il: mer 21 mar 2007, 9:20
Cognome: Baglivo
Nome: Arturo
Provenienza: Lecce
Località: Lecce

Messaggio da Artù » sab 8 dic 2007, 8:12

Benvenuto Carlo, ricorda cjhe la distanza è tanta ma l'ospitalità del salento e le sue meraviglie micologiche e non ... talvolta ripagano ;)

stegiampi
Senior
Messaggi: 3580
Iscritto il: sab 1 dic 2007, 18:58
Cognome: Stefani
Nome: Giampietro
Provenienza: Italia

Messaggio da stegiampi » sab 8 dic 2007, 19:08

doni ha scritto:Le spore come al solito mi sono venute malissimo ho usato il melzer ma ho lavato male
qualche consiglio?
Ciao doni,
controlla la scadenza del melzer.

Se stai operando col secco, lascia rinvenire le spore in H2o distillata (poca per evitare la perdita copiosa delle stesse).

Dopo io adopero una soluzione iodo iodurata in cui immergo la lamella (o la frazione di lamella); lascio agire per cinque minuti, agito la lamella con un ago per facilitare il distacco delle spore; tolgo la lamella e sul liquido rimasto aggiungo alcuni cristalli di cloralio; prelevo un po' di liquido ed osservo in immersione.
In tale modo la reazione delle ornamentazioni risulta maggiore e più visibile.

Però ricorda che procedendo col secco, la misura sporale potrà non essere esatta per la presenza di spore immature.

Io preferisco archiviare le spore ottenute da una sporata, in erbario unitamente al secco ed incollate o su vetrino oppure su fogli di carta alluminio usata per conservare il cibo.


Ciao,


Giampietro

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite