Le Boletaceae battono Caròn dimonio

Escursioni micologiche: descrizione dei funghi ritrovati.
Rispondi
Dragonòt
Novizio
Messaggi: 583
Iscritto il: ven 2 gen 2009, 17:00
Cognome: Sanero
Nome: Giuseppe
Provenienza: Carmagnola
Località: Province TO/CN
Contatta:

Le Boletaceae battono Caròn dimonio

Messaggio da Dragonòt » mer 18 lug 2012, 22:26

Ciao a tutti, faccio questo post non perché io sia un porcinaro :innocent: ma solo per motivi di studio :lol:
Da lunedì sono in ferie, e ieri martedì 17-lug sono andato alla baita, in Val Varaita, a circa 1000 metri, per falciare l'erba di un prato molto produttivo, se ben sfalciato.
Ero partito solo per lavorare, il caldo portato dai vari demoni danteschi, Caronte, Minosse, etc. non dava assolutamente speranze.
Erano pochi minuti che falciavo, quando ho falciato un aestivalis; fattomi più guardingo, ne ho "salvati" altri due.
Accidenti!
Sulla stradina di accesso alle baite, nell'unico posto del "mio" versante dove io sappia che crescano i luridus, ce n'era un gruppo.
Allegati
1.JPG
1.JPG (140.81 KiB) Visto 3184 volte

Dragonòt
Novizio
Messaggi: 583
Iscritto il: ven 2 gen 2009, 17:00
Cognome: Sanero
Nome: Giuseppe
Provenienza: Carmagnola
Località: Province TO/CN
Contatta:

Re: Le Boletaceae battono Caròn dimonio

Messaggio da Dragonòt » mer 18 lug 2012, 22:27

Il gruppo era di ben 6 esemplari.
Allegati
2.JPG
2.JPG (144.07 KiB) Visto 3183 volte

Dragonòt
Novizio
Messaggi: 583
Iscritto il: ven 2 gen 2009, 17:00
Cognome: Sanero
Nome: Giuseppe
Provenienza: Carmagnola
Località: Province TO/CN
Contatta:

Re: Le Boletaceae battono Caròn dimonio

Messaggio da Dragonòt » mer 18 lug 2012, 22:28

Gi aestivalis si presentavan ben freschi ...
Allegati
3.JPG
3.JPG (148.41 KiB) Visto 3183 volte

Dragonòt
Novizio
Messaggi: 583
Iscritto il: ven 2 gen 2009, 17:00
Cognome: Sanero
Nome: Giuseppe
Provenienza: Carmagnola
Località: Province TO/CN
Contatta:

Re: Le Boletaceae battono Caròn dimonio

Messaggio da Dragonòt » mer 18 lug 2012, 22:30

Ne metto solo un altro gruppo, in tutto ne avrò trovati una 20-ina ...
Allegati
4.JPG
4.JPG (143.2 KiB) Visto 3183 volte

Dragonòt
Novizio
Messaggi: 583
Iscritto il: ven 2 gen 2009, 17:00
Cognome: Sanero
Nome: Giuseppe
Provenienza: Carmagnola
Località: Province TO/CN
Contatta:

Re: Le Boletaceae battono Caròn dimonio

Messaggio da Dragonòt » mer 18 lug 2012, 22:31

In un impianto di abete, è saltato fuori pure un edulis ...
Allegati
5.JPG
5.JPG (149.9 KiB) Visto 3183 volte

Dragonòt
Novizio
Messaggi: 583
Iscritto il: ven 2 gen 2009, 17:00
Cognome: Sanero
Nome: Giuseppe
Provenienza: Carmagnola
Località: Province TO/CN
Contatta:

Re: Le Boletaceae battono Caròn dimonio

Messaggio da Dragonòt » mer 18 lug 2012, 22:32

E c'era pure un pinophilus, il più bello di tutti!
Allegati
6.JPG
6.JPG (139.57 KiB) Visto 3183 volte

Dragonòt
Novizio
Messaggi: 583
Iscritto il: ven 2 gen 2009, 17:00
Cognome: Sanero
Nome: Giuseppe
Provenienza: Carmagnola
Località: Province TO/CN
Contatta:

Re: Le Boletaceae battono Caròn dimonio

Messaggio da Dragonòt » mer 18 lug 2012, 22:35

Ho visto anche un B. erithropus, ma non l'ho fotografato.

La cosa strana è che di altre specie non c'era praticamente neanche l'ombra, una sola R. virescens, che mi ricordi.

:bye: :bye: :bye:

Bepe

mykol
Senior
Messaggi: 9135
Iscritto il: dom 3 giu 2007, 23:15
Cognome: Baiano
Nome: Giorgio
Provenienza: Italia
Località: Asti

Re: Le Boletaceae battono Caròn dimonio

Messaggio da mykol » gio 19 lug 2012, 10:07

succede a volte che ci siano solo porcini ... e poi, la crescita dei funghi è sempre misteriosa !

mfilippa
Senior
Messaggi: 5416
Iscritto il: ven 5 ott 2007, 19:23
Cognome: Filippa
Nome: Mario
Provenienza: Agliano Terme (AT)
Località: Agliano Terme (AT)

Re: Le Boletaceae battono Caròn dimonio

Messaggio da mfilippa » ven 20 lug 2012, 1:38

Secondo me succede molto spesso che ci siano solo porcini, se non a stagione avanzata. Sono piuttosto rapidi dopo la pioggia, molte specie hanno bisogno di una settimana in più. Nella qual settimana, non di rado, il terreno asciuga...!
Bravo comunque! Io sono stato all'Alevé domenica e non c'era assolutamente nulla (secco), e anche nella parte più alta della val Varaita sembra essere piovuto poco, forse le nuvole erano basse...
:bye:

mykol
Senior
Messaggi: 9135
Iscritto il: dom 3 giu 2007, 23:15
Cognome: Baiano
Nome: Giorgio
Provenienza: Italia
Località: Asti

Re: Le Boletaceae battono Caròn dimonio

Messaggio da mykol » ven 20 lug 2012, 14:46

ci sono delle specie che soffrono pochissimo la siccità (almeno a volte ...).

Il mese scorso, anche con il terreno secchissimo, compatto e con settimane di vento, in un parco pubblico di Asti, vicino a casa mia, (anche davanti ad una panchina dove il calpestio è continuo ed il terreno duro come il cemento ...) sono continuati a nascere, imperterriti, per almeno venti giorni di seguito Boletus queletii e B. luridus. A pochi metri, sotto altri tigli, Russula parazurea e R. insignis hanno continuato (2-3 al giorno per specie) a spuntare per alcune settimane.
A mettere fine a questa straordinaria crescita, il nubifragio che in un'ora ha scaricato una quantità impressionante di acqua.
Da allora il deserto assoluto ! Valli a capire i funghi !

mauroboleto
Novizio
Messaggi: 518
Iscritto il: mar 25 mag 2010, 11:27
Cognome: manavella
Nome: mauro
Provenienza: bagnolo piemonte
Località: Bagnolo Piemonte (CN)

Re: Le Boletaceae battono Caròn dimonio

Messaggio da mauroboleto » gio 26 lug 2012, 13:59

Ciao,
rientrando da qualche giorno di ferie anch'io dico la mia.
secondo me i boleti s.s. (soprattutto le specie più "consistenti") possiedono una straordinaria "resistenza" alle avversità climatiche di vario tipo (vento, freddo,secco ..) e allo stesso modo ...
mfilippa ha scritto:Sono piuttosto rapidi dopo la pioggia, molte specie hanno bisogno di una settimana in più. Nella qual settimana, non di rado, il terreno asciuga...!
qualche volta riescono a spuntare nonostante il terreno sia diventato molto asciutto; prima però un buon temporale deve esserci stato per forza!
:bye:
mauro

Rispondi