Un fungiatt particolare

Escursioni micologiche: descrizione dei funghi ritrovati.
Rispondi
Micogian
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 1946
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 10:12
Cognome: Dose
Nome: Giovanni
Provenienza: Udine
Località: Feletto Umberto (Udine)

Un fungiatt particolare

Messaggio da Micogian » gio 30 mag 2013, 13:08

La Rivista svizzera "Cooperazione", nel n.22 del 22 maggio 2013 ha dedicato un articolo al nostro grande "Eli Mordasini".
Mi sembra giusto proporre agli utenti di Acta Fungorum l'articolo.
mordasini.jpg
Eli Mordasini ha catalogato centinaia di funghi, anche microscopici.
mordasini.jpg (184.24 KiB) Visto 5009 volte
Incontri
Un fungiatt particolare

Testo: Raffaela Brignoni Foto: Massimo Pedrazzini

Eli Mordasini è falegname di formazione, ma nella sua vita ha fatto mille e più cose ed è animato da tante passioni, come quella per i funghi.

Anni fa, in un’intervista, Eli Mordasini aveva parlato del fiume che non c’è. Il fiume della sua valle natale: l’Isorno. Un corso d’acqua che scorre a tratti nascosto e inosservato, ma quando è in piena sprigiona un’energia incredibile. Eli Mordasini è un signore che non c’è. Un uomo minuto, vestito da montanaro in un paese di montagna, ma spicca subito per la sua folta barba e un berretto da rivoluzionario. E se poi gli poni una domanda è come l’Isorno in piena e non lo fermi più. Come quando parla della sua passione per i funghi. Ma non la passione dei fungiatt, che si addentrano nella foresta per fare incetta di funghi da cucinare.

Anche Eli Mordasini va nei boschi e cerca funghi. Ma lui lo fa con una lente, sollevando tronchi e rami morti, cercando funghi microscopici. Li fotografa, li analizza al microscopio, li inserisce su forum specializzati. «Già da piccolo mi piacevano i funghi: raccoglievo solo quelli colorati. Ma poi non me ne ero più interessato, fino a qualche anno fa, quando ho conosciuto un micologo e qualcosa si è sbloccato. A casa ho più di 100 volumi sull’argomento, ho studiato i funghi per 15 anni e ancora non li conosco tutti. E come potrei? Sono migliaia! Però nell’ambito sono un esperto e faccio parte del vapko (Associazione svizzera degli organi ufficiali di controllo dei funghi, ndr)».

Sorride, mostrandoci alcune foto sul suo pc portatile. «Mio figlio mi aveva detto: “Ma come? Conosci tanti di quei funghi, hai studiato tanti di quei libri e non sai usare un computer?“ e così mi ci sono messo, perché al giorno d’oggi se non sei connesso sei fuori dal mondo. Ho imparato tutto da solo e ho anche un profilo su Facebook» afferma fiero Eli.

La sua passione per i funghi è relativamente recente, ma quella per la natura c’è sempre stata. «Sono nato da una famiglia povera a Spruga. Avevamo delle capre e da bambino ero impressionato dalle visite del veterinario. Avrei voluto diventare veterinario anch’io. Ma non c’erano i soldi per gli studi e mi sono lanciato nella professione che mio padre avrebbe voluto fare: il falegname». Imparato il mestiere, Eli Mordasini trascorre alcuni anni a Nord delle Alpi, intervallati da lunghi viaggi in Europa, in India e in Sud America. Inizia a raccontarci della sua vita. Sembra la trama di un film, flash back, avventure rocambolesche e per certi versi assurde.

«Da giovane ero un hippie. Ma lo eravamo un po’ tutti, non c’era nulla di strano. Ero un capellone, ma il mio lavoro lo facevo bene. Guarda le piastrelle di questa sala – dice indicando il pavimento impeccabile –. Le ho messe io 40 anni fa quando ho lavorato per la ditta di mio fratello» sorride e mentre si rimbocca le maniche della camicia notiamo il tatuaggio «peace and love», testimonianza di quegli anni folli. «Mi piacciono le cose fuori di testa, la normalità non è per me» sottolinea.

A fine anni ’70 con la moglie Agnes, conosciuta in Svizzera interna, cerca un luogo in cui trasferirsi, magari in Sudamerica, dove erano immigrati alcuni suoi antenati. «Ma in quegli anni c’erano dittature in tutti i paesi che ci interessavano e così siamo tornati a Spruga: dove puoi stare meglio che qui?». Negli anni seguenti nascono i loro due figli. «Una cosa è vivere da solo, un’altra è quando hai una famiglia a carico. Sono stati tempi in cui mi sono messo in discussione e alla fine ho fondato una piccola azienda di falegnameria qui in valle, e mi sono lanciato anche in un’impresa di piastrelle. Pure mia moglie prova da sempre un forte attaccamento per la natura e abbiamo quindi preso delle capre, un animale per cui ho sempre avuto un debole. Ne abbiamo allevate fino ad 80, producendo formaggi e formaggini. Sono animali affascinanti e generosi: ti danno tutto: il latte, le caprette e la carne. È una bestia umile ma non stupida e sa anche essere affettuosa» confessa Eli, rimpiangendo di non possederne più. In quegli stessi anni Eli Mordasini scende in politica, in municipio, poi in Consiglio comunale, quello Patriziale, e in parecchi altri consessi. Insomma, si impegna su vari fronti nella vita della valle. «Sono rimasto in funzione come presidente della commissione della Gestione del Comune di Onsernone fino a otto anni fa».

E ora, invece, Eli Mordasini ha più tempo per dedicarsi alle sue passioni. «Ho duecento passioni ma non ho hobbies. Che brutta parola “hobby“ : sembra una cosa che fai per non annoiarti e che non la sai nemmeno fare bene. Io nelle mie passioni ci metto tutta l’energia. Ho la passione per la fotografia, ho già fatto 10 esposizioni, ma non sono un fotografo, a parte quando si tratta di funghi. E qui ti sfido», lancia con un sorriso al fotografo. Eh, sì, perché anche quando sembra che ce ne allontaniamo, i funghi tornano al centro della discussione. E allora andiamo alla ricerca di questi speciali esseri viventi... «Non so perché questa passione invece di un’altra. Immagino sia come con le donne: perché t’innamori di una donna e non di un’altra? A volte non lo sai nemmeno tu. Sì, la mia è una passionaccia ma è anche questa che mi tiene in vita» confida il signore che non c’è, alzando un ramo e controllando la presenza di eventuali funghi. Chissà che qualche minuscola specie non stia per essere scoperta...

Micogian
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 1946
Iscritto il: mar 20 nov 2007, 10:12
Cognome: Dose
Nome: Giovanni
Provenienza: Udine
Località: Feletto Umberto (Udine)

Re: Un fungiatt particolare

Messaggio da Micogian » gio 30 mag 2013, 13:13

mordasini2.jpg
mordasini2.jpg (11.9 KiB) Visto 5006 volte
Eli Mordasini In pillole
Nasce nel 1950 a Spruga, in Val Onsernone. Segue una formazione di falegname e trascorre alcuni anni in Svizzera tedesca e nel Giura intercalando mesi lavorativi con mesi di viaggi in giro per il mondo.
A fine anni ’70 ritorna a Spruga, avvia una falegnameria in valle e alleva capre assieme alla moglie Agnes con cui ha avuto due figli: Sara e Damiano. Ora è nonno di due nipotini.
Da anni cura la rubrica «Storie della mia gente» dell’«Agricoltore ticinese» con la firma Eli da Spruga.
È appassionato di fotografia e ha già fatto una decina di mostre. L’ultima è allestita nella libreria Librarti a Muralto fino al 7 giugno 2013. Tra le sue numerose passioni, spicca quella per i funghi, di cui è un profondo conoscitore.
Il suo motto: La vita è troppo breve per portare rancore.

(dalla Rivista "Cooperazione, n.22/2013")

mfilippa
Senior
Messaggi: 5416
Iscritto il: ven 5 ott 2007, 19:23
Cognome: Filippa
Nome: Mario
Provenienza: Agliano Terme (AT)
Località: Agliano Terme (AT)

Re: Un fungiatt particolare

Messaggio da mfilippa » gio 30 mag 2013, 16:01

:D Grande! :applause:

evelina
Senior
Messaggi: 4905
Iscritto il: dom 23 ago 2009, 10:18
Cognome: zanella
Nome: evelina
Provenienza: vicenza

Re: Un fungiatt particolare

Messaggio da evelina » gio 30 mag 2013, 16:11

Veramente GRANDE il nostro Eli, io ho avuto il piacere di conoscerlo personalmente, durante uno dei suoi numeros viaggi è venuto a casa mia.
Naturamente abbiamo parlato, immaginate di che cosa ?
Di funghi ! mi ha insegnato alcuni trucchi e tanti ottimi consigli.

Complimenti a Eli

:applause: :applause: :applause: Evelina
Allegati
Eli e Evelina.JPG
Eli e Evelina.JPG (109.96 KiB) Visto 4978 volte

RockHoward
Principiante
Messaggi: 326
Iscritto il: sab 29 dic 2012, 15:28
Cognome: Parrino
Nome: Nicolò
Provenienza: Udine
Località: Udine

Re: Un fungiatt particolare

Messaggio da RockHoward » gio 30 mag 2013, 16:17

Complimenti ad Eli e fortunato chi ha avuto l'occasione di conoscerlo personalmente. :D
Deve essere proprio una "grandissima" persona.

:applause: :applause:

:bye: Nicola

patty
Esperto
Messaggi: 2231
Iscritto il: dom 18 ott 2009, 23:20
Cognome: Ferrari
Nome: Patrizia
Provenienza: Modena
Località: Modena

Re: Un fungiatt particolare

Messaggio da patty » gio 30 mag 2013, 20:09

un "piccolo" (minuto) GRANDE UOMO!! :)
:fiori: :fiori:

:bye: Patty

Artù
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 4852
Iscritto il: mer 21 mar 2007, 9:20
Cognome: Baglivo
Nome: Arturo
Provenienza: Lecce
Località: Lecce

Re: Un fungiatt particolare

Messaggio da Artù » gio 30 mag 2013, 21:54

mi unisco ai compliementi :applause: Eli è un piacere conoscerti anche se solo virtualmente :cin:

Giando
Novizio
Messaggi: 538
Iscritto il: mar 5 feb 2008, 15:22
Cognome: Donà
Nome: Gianluca
Provenienza: Italia
Località: Padova

Re: Un fungiatt particolare

Messaggio da Giando » gio 30 mag 2013, 22:35

Bellissima segnalazione! Bravo GiannI!
Grande Eli, Ti immaginavo proprio così!
Gian :bye:

moscardino
Novizio
Messaggi: 913
Iscritto il: sab 14 apr 2007, 8:38
Cognome: Gennari
Nome: Antonio
Provenienza: Italia

Re: Un fungiatt particolare

Messaggio da moscardino » ven 31 mag 2013, 9:39

A Eli.
:cin: :applause:

Agaricus
Esperto
Messaggi: 2122
Iscritto il: dom 6 mag 2007, 21:02
Cognome: Carassai
Nome: Ennio
Provenienza: Macerata
Località: Macerata
Contatta:

Re: Un fungiatt particolare

Messaggio da Agaricus » ven 31 mag 2013, 12:24

ciao a tutti,
mi unisco anch'io ai complimenti e al piacere di annoverare Eli tra i nostri amici,
un salutone,
Ennio.

Mordasini Eli
Novizio Esperto
Messaggi: 1310
Iscritto il: gio 10 feb 2011, 23:36
Cognome: Mordasini
Nome: Eli
Provenienza: Spruga Ti. CH
Contatta:

Re: Un fungiatt particolare

Messaggio da Mordasini Eli » dom 2 giu 2013, 23:34

Carissimi Amici del Forum

Un grazie veramente grande per l'affetto ,la stima e la vostra considerazione, per il mio lavoro con i funghi ,ma soprattutto grazie per la vostra amicizia come essere umano. La stima e la considerazione,valgono molto di più di molte ricchezze materiali, che spesso fanno l'uomo ricco ,ma mai signore....

da parte mia continuerò a dare al Forum e a tutti voi ,il mio piccolo sapere , i miei contributi ,e la stima che ho per tutti voi.

grazie mille a tutti Eli m

Rispondi