Pagina 1 di 1

cortinarius

Inviato: dom 18 nov 2018, 13:11
da guglielmo
Cortinarius sp

Re: cortinarius

Inviato: dom 18 nov 2018, 13:11
da guglielmo
Cortinarius sp

Re: cortinarius

Inviato: dom 18 nov 2018, 13:14
da guglielmo
Cortinarius sp

Re: cortinarius

Inviato: dom 18 nov 2018, 13:44
da tessellatus
Cortinarius calochrous?

Re: cortinarius

Inviato: lun 19 nov 2018, 12:23
da guglielmo
Grazie :bye:

Re: cortinarius

Inviato: lun 19 nov 2018, 14:51
da girolle
Cortinarius calochrous var. caroli.
:bye:

Re: cortinarius

Inviato: mar 27 nov 2018, 21:55
da micotom
Senza reazione alle basi forti, micro e sezione per vedere il colore della carne non si può certo escludere altre specie simili del gruppo Calochroi.
Io vedo un bordo del cappello biancastro e non giallo del calochrous var. caroli.

Bordo biancastro, lamelle di un lilla pallido, gambo slanciato e bulbo a trottola molto grosso quindi vistosamente marginato propenderebbe piu per calochrous var. parvus, oppure anche al C. catharinae , specie distinta secondo Consiglio.
Mancano cmq reazione macro e il colore della carne per essere sicuri di una qualche specie tra queste.
:bye:

Re: cortinarius

Inviato: mar 27 nov 2018, 23:18
da girolle
No Thomas, l' apice del gambo color violetto porta a escludere sia Cortinarius parvus che Cortinarius catharinae. Al limite ci potrebbe stare la var. haasii ma questa cresce sotto abete. Sono d' accordo che poi ci voglia micro, reazione alle basi forti, ecc. ecc. per arrivare alla specie, ma stiamo disquisendo su semplici foto macro e nient' altro per cui prendiamo il tutto con beneficio d' inventario e un pò di... goliardia!
:bye:

Re: cortinarius

Inviato: gio 29 nov 2018, 4:50
da micotom
Nel C. catharinae il gambo viene descritto sommariamente bianco come il velo, ma anche con l'apice lilacino piu o meno pallido o quasi interamente soffuso di lilla.
se si trovano con questi toni al gambo e non solamente biancastri, con una base vistosamente marginata e grossa, con la la micro e le misure spore che coincidono allora non ci son dubbi in merito.
Alcune descrizioni, direi tutte attendibili.
https://www.assms.eu/micologia/funghi-d ... atharinae/

http://www.funghiemicologia.com/phpBB3/ ... ce362673ce

https://www.mycodb.fr/fiche.php?genre=C ... catharinae

https://www.mycocharentes.fr/pdf1/1003.pdf

https://brage.bibsys.no/xmlui/bitstream ... sAllowed=y

http://www.cortinarius.org/

:bye:

Re: cortinarius

Inviato: gio 29 nov 2018, 11:47
da girolle
Allora secondo te quali sono i caratteri macro che in definitiva distinguono C. catharinae dagli altri della sez. Calochroi?
:bye:

Re: cortinarius

Inviato: gio 29 nov 2018, 13:44
da micotom
Ciao Flavio lo scritto piu volte e I caratteri estatini non oh no inventati io ma son scritta in piu schede, basta che guardi anche gli articoli relativi alla Sez. Calochroi come quelli pubblicati in researchgate per fare un es.

Cmq come gia detto mancano in questo caso elementi fondamentale come la carne interna e la reazione al KOH per avere una determina garantita.

Ci vuole come in tutte le specie fungine una somma maggioritaria dei caratteri macro che coincidono con i caratteri descritti sulle varie diagnosi anch'esse accordanti per la maggioranza.

Quindi C. catharinae deve avere cappello non uniformente giallo ocraceo ma giallo con zone biancastre specie nel bordo, lamelle lilla violette non troppo cariche, velo bianco, gambo biancastro ma anche lilacino sovente all'apice, grosso bulbo marginato a tazza sopra e a trottola sotto.
Carne biancastre e reazione alle basi forti rosso vivo e non sul brunastro.
Se poi parliamo di micro dovrebbe avere spore grandi, verrucose intorno ai 9-11 x 5,5-7 m.
Chiaramente se non sono esemplari tipici come nelle scheda tipo e manca qualche carattere distintivo dobbiam almeno vedere la maggioranza di questi caratteri oppure rimane ipotetico.
:bye:

Re: cortinarius

Inviato: ven 30 nov 2018, 0:47
da mfilippa
Abbi pazienza Thomas, rivedi quanto hai scritto nell'ultimo post, ci sono alcune parti davvero incomprensibili per errori di battitura (o completamento automatico delle parole?). Poi cancello questa richiesta.
:bye:

Re: cortinarius

Inviato: sab 1 dic 2018, 19:16
da JON
Mi è capitato di raccogliere il C. catharinae durante un convegno in Toscana, nella cipresseta di S.Agnese, assieme a G.Consiglio che aveva con sè i reagenti e ha verificato la reazione a KOH prima di scattare le foto; allego la mia foto per dare un contributo al post (P.S. Giovanni ci ha raccontato che ha dedicato questa specie alla moglie Caterina, prematuramente scomparsa). Raffaello